Bayern Monaco-PSG 2-3: la doppietta di Mbappè griffa il colpaccio parigino

Il fuoriclasse francese apre e chiude le danze in casa del Bayern, vanificando l’illusoria rimonta bavarese targata Choupo-Moting e Muller.

Il PSG confeziona l’impresa in casa del Bayern Monaco campione in carica, nel segno della sua stella più luminosa: Kylian Mbappè. Il fenomeno francese sblocca il match al 3′, approfittando dell’intervento così così di Neuer, poi Marquinhos cala il bis alla mezz’ora. Sembra tutto in discesa per i parigini, al cospetto di un Bayern scopertosi incredibilmente fragile nelle retrovie. I bavaresi, però, trovano forza ed energie per risalire la china grazie alle incornate risolutrici di Choupo-Moting e Muller. I tedeschi tengono in mano il pallino delle operazioni costruendo una mole impressionante di occasioni ma, a venti dal traguardo, è ancora una fiammata di Mbappè a sentenziare le speranze dei padroni di casa. Finisce 2-3 e Pochettino si prende un importante vantaggio in vista del ritorno di Parigi tra sei giorni.

Flick deve fare i conti con la defezione più pesante di tutte: quella di Robert Lewandowski, numeri alla mano, l’uomo in più della formazione campione d’Europa e del Mondo in carica. Al suo posto, il tecnico tedesco affida le chiavi dell’attacco all’ex di turno Choupo-Moting, vista la recente positività al Covid-19 di Gnabry.

Qualche problema di troppo anche per Pochettino con le assenze degli italiani Verratti e Florenzi, anch’essi positivi, che vanno a sommarsi al fresco infortunio occorso a Kurzawa. L’allenatore argentino sorprende tutti nel reparto avanzato escludendo sia Kean che Icardi: dal 1’, infatti, con Mbappè, Neymar e Di Maria, c’è Draxler.

Pronti via e sotto la copiosa nevicata che avvolge il catino del Bayern ci si scalda subito: da calcio d’angolo Choupo-Moting – proprio lui – timbra la traversa di testa graziando Navas, sulla successiva transizione il PSG spacca la partita con Neymar ad armare il destro vincente di Mbappè, sul quale è evidente la complicità da parte di Neuer.

Colpiti a freddo, i tedeschi architettano il piano-reazione che sfocia nella clamorosa occasione sciupata da Muller e dai tentativi ravvicinati di Goretzka e Pavard murati da Navas. Chi, invece, non perdona è il Paris. Al 28’ buco incredibile della retroguardia bavarese, Neymar illumina il corridoio per il blitz di Marquinhos che a tu per tu con Neuer fa 0-2.

Lo stesso Marquinhos si fa male subito dopo, costringendo Pochettino al cambio forzato con Ander Herrera. Di cambi ne fa addirittura due il Bayern: Alphonso Davies per Goretzka e Boateng per Süle. Nel mezzo la corazzata tedesca trova la rete che riapre ogni discorso grazie alla zuccata di Choupo-Moting, bravo ad insaccare il cioccolatino gentilmente offerto da Pavard.

Ripresa che si apre con il tentativo ravvicinato di Neymar murato in maniera provvidenziale da Neuer. Dalla parte opposta stoccata di Alaba, Navas risponde presente ripetendosi anche sulla seguente volèe di Pavard.

Lo spartito di gara assume connotati ben precisi: il Bayern alza i giri del motore e attacca a pieno organico. L’opera di accerchiamento dà i suoi frutti a mezz’ora dal traguardo: punizione al velluto di Kimmich e testa di Muller per il conto pari.

I tedeschi non staccano il piede dall’acceleratore e confinano il PSG nella sua metà campo, vittima di un vero e proprio assedio. I campioni di Francia danno più volte la sensazione di essere alle corde e per liberarsi dall’angolo serve il guizzo del campione. Per loro fortuna, il campione, di nome fa Kylian Mbappè: al 71’ il numero 7 punta l’area dal vertice sinistro – innescato da Di Maria – sterza su Boateng e fulmina Neuer con il sinistro all’angolino. E’ l’affresco che vale il 2-3 finale. Tra sei giorni, a Parigi, Bayern Monaco chiamato all’impresa.

IL TABELLINO E LE PAGELLE

BAYERN MONACO-PSG 2-3

MARCATORI: 3′ e 68′ Mbappè (P), 28′ Marquinhos (P), 37′ Choupo-Moting (B), 61′ Muller (B)

BAYERN MONACO (4-2-3-1): Neuer 5.5; Pavard 6.5, Süle 5 (42′ Boateng 5.5), Alaba 6, Hernandez 6; Kimmich 6.5, Goretzka 5.5 (33′ Davis 6.5); Sane 6.5, Muller 7, Coman 6; Choupo-Moting 7. All. Flick

PSG (4-2-3-1): Navas 6.5; Dagba 6, Marquinhos 7 (30′ Ander Herrera 6.5), Kimpembe 6.5, Diallo 6 (46′ Bakker 6); Gueye 6.5, Danilo 6; Di Maria 6.5 (71′ Kean sv), Neymar 7 (90′ Rafinha sv), Draxler 6.5; Mbappè 8. All. Pochettino.

Arbitro: Lahoz (SPA)

AmmonitI: Lucas Hernandez (B), Draxler (P), Kimmich (B), Boateng (B), Choupo-Moting (B)

Espulsi: nessuno

 

Next Post

Pirlo: "Vittoria importante per classifica e autostima. Dybala fa la differenza"

Mer Apr 7 , 2021
Pirlo fa il punto sull'importante vittoria ottenuta dalla sua Juventus contro il Napoli di Gattuso, col tecnico bianconero che sottolinea in particolar modo l'importanza di Dybala.
P