C’è la Sampdoria, Pirlo: “Tutti al lavoro tranne Dybala”

L’allenatore della Juventus alla vigilia della sfida contro la Sampdoria: “Sarà dura come tutte le partite contro Ranieri”.

La Juventus affronterà la prima giornata del girone di ritorno contro la Sampdoria, cercando continuità ed una vittoria per lanciare l’assalto definitivo a Inter e Milan.

In conferenza stampa, alla vigilia del match, Andrea Pirlo ha parlato dell’impegno che attende i bianconeri.

“Affrontiamo una buona squadra che viene da un ottimo periodo. La Sampdoria ha ottenuto anche vittorie importanti ed inoltre ha allungato la sua rosa con elementi di qualità. Sarà difficile come tutte le partite giocate contro Ranieri, un allenatore che stimo molto e che è molto preparato”.

Il tecnico bianconero si è soffermato sulle condizioni della sua squadra.

“Oggi dovrebbero lavorare tutti in gruppo, a parte Dybala che sente ancora qualche fitta al ginocchio e che sta cercando di recuperare. De Ligt è stato fermo per un po’, è tornato l’altra sera, non abbiamo ancora deciso chi giocherà tra lui e Chiellini. Dovrà recuperare bene, siamo attesi da un ciclo importante. Chiesa sta bene e partirà dall’inizio”.

Pirlo ha annunciato che Fagioli è ormai da considerarsi un giocatore della prima squadra.

“L’altra sera ha fatto bene in Coppa Italia. Abbiamo deciso di aggregarlo perché è partito Portanova, pensiamo a lui fin dall’inizio di gennaio. Farà parte della prima squadra, poi magari in qualche occasione avrà anche la possibilità di andare a giocare con U23. Quello della seconda squadra è un progetto che la Juve porta avanti da un paio di anni e con Zauli ci sentiamo spesso per confrontarci. C’è un bel rapporto”.

Tra i giocatori della Juventus che maggiormente hanno colpito in questo inizio di stagione, c’è certamente McKennie.

“E’ giovanissimo e può migliorare ancora in tutto. L’abbiamo preso prima degli altri in Germania e ne siamo contenti. E’ umile e sa che può fare meglio a livello tecnico, nelle ricezioni e nel movimento del corpo. Sa che è ancora all’inizio”.

Giocare contro la Sampdoria è complicato per tutti.

“Quando trovi difese chiuse devi avere pazienza e cercare i giusti spazi con le imbucate. Magari loro domani proveranno a fare densità, Ranieri schiera due linee molto strette. Dovremo essere pazienti nel cercare di allegarle le linee”.

Contro la Sampdoria verrà data fiducia in attacco a Morata.

“E’ tranquillo. Ha dovuto fare i conti con uno stop quando stava bene, ma sta recuperando e domani sarà al top. Vive di entusiasmo, è tranquillo e sa che è importante per noi. Domani giocheranno lui e Ronaldo. Dybala? Viene a vedere le partite per stare col gruppo e la cosa ci rende contenti”.

Negli ultimi giorni si è molto parlato del fatto che Ronaldo avrebbe violato la zona arancione.

“Aveva un giorno libero e nella vita privata ognuno fa quello che crede. Quando i giocatori non sono qui non sono sotto il mio controllo, sono cittadini liberi e ognuno si prende le proprie responsabilità”.

Il tecnico bianconero non si aspetta novità dal mercato.

“Stiamo bene così. Se ci saranno le giuste occasioni ne approfitteremo, altrimenti andremo avanti con i giocatori forti che abbiamo. Khedira? Si allena con noi da inizio stagione. Il mercato si chiuderà a breve, poi vedremo cosa fare”.

La Juventus è attesa da un ciclo di ferro.

“Non pensiamo alla Coppa Italia, siamo focalizzati solo sulla gara di domani che è molto più importante. I giocatori lo sanno, quindi andrà in campo la formazione migliore. Pensiamo ad una gara per volta”.

 

Next Post

Conte: "Non ho mai chiesto Dzeko"

Ven Gen 29 , 2021
Così il tecnico nerazzurro sull'attaccante bosniaco della Roma: "Non ho mai chiesto nulla e non ne parlo, ho grande rispetto".
P