Conte sulla lotta Scudetto: “Possono giocarselo in sette”

Conte tiene aperta la corsa Scudetto: “Possono giocarselo in sette. Turnover per il derby? Il campionato è prioritario su tutto”.

La bella vittoria contro la Juventus ha rilanciato le ambizioni dell‘Inter, che in caso di vittoria contro l‘Udinese e contemporanea sconfitta del Milan potrebbe agganciare i rossoneri in testa alla classifica scippandogli il titolo di campioni d’inverno.

Antonio Conte mette in guardia i suoi giocatori dal sottovalutare la gara contro l’Udinese.

“Non bisogna mai sottovalutare gli avversari in Serie A. Abbiamo visto mercoledì contro l’Atalanta. L’Udinese può creare difficoltà a chiunque. E’ una squadra fisica, strutturata, con giocatori di qualità e forti in ripartenza”.

Il tecnico nerazzurro torna poi sulla vittoria ottenuta domenica scorsa contro la Juventus.

“Quando batti squadre forti come la Juventus, devi fare sicuramente un’ottima partita e sbagliare pochissimo. E noi siamo stati bravi, abbiamo sfruttato i loro punti deboli. Non abbiamo commesso errori e abbiamo vinto. Abbiamo capito che siamo sulla strada giusta. Chi gioca e allena l’Inter, per storia e tradizione, deve cercare di ottenere sempre il massimo. L’ambizione deve essere di puntare al massimo, per la storia del club. E domani si ricomincia, bisognerà essere al 110%”.

Riguardo alla lotta Scudetto, Conte non vede una favorita assoluta e tiene in corsa ben sette squadre.

“Per me sette squadre possono giocarsi sia lo Scudetto che il posto in Champions League. Penso che il girone d’andata abbia confermato questo. Sette squadre se lo possono giocare”.

Conte infine esclude categoricamente l’ipotesi di fare turnover in vista del derby di Coppa Italia.

“I ragionamenti devono essere fatti solo per l’Udinese. Il campionato dà 2 possibilità, vincere lo scudetto e posto Champions. Il campionato è prioritario su tutto. Su tutto”

Next Post

Fonseca annuncia l'assenza di Dzeko: "Ha un fastidio"

Ven Gen 22 , 2021
Fonseca annuncia l'assenza di Dzeko contro lo Spezia, out anche Pedro: "Mkhitaryan è in dubbio. Errore sui cambi? Le regole cambiano sempre".
P