Gattuso sul futuro: “Napoli-Juve ultima spiaggia? Chiedete alla società”

Gattuso dopo il ko contro l’Atalanta: “Abbiamo reagito, altri avrebbero preso 4-5 goal. Juve ultima spiaggia? Non lo so, io ci provo fino alla fine”.

In finale di Coppa Italia, a maggio, contro la Juve ci sarà l’Atalanta. Napoli sconfitto a Bergamo, con Gennaro Gattuso che alla ‘RAI’ ha provato a trarre le note positive da una serata che ha visto gli azzurri uscire sconfitti e avvolti dalle incertezze.

“Potevamo fare molto meglio su tutti e tre i goal, nel primo tempo abbiamo fatto fatica, ma nella ripresa li abbiamo tenuti lì, abbiamo riaperto la partita e poi il 3-1 ci ha tagliato le gambe”.

“Un’altra squadra, dopo quell’inizio, avrebbe potuto subito anche 4-5 goal e invece la squadra ha reagito, ma sappiamo che non basta”.

Nella ripresa il Napoli ha cambiato assetto diventando più pericoloso.

“Insigne aveva poco spazio sulla corsia e ho preferito metterlo al centro in modo che potesse svariare a tutto campo. Politano è in forma, salta l’uomo. Per questi due motivi sono passato al 4-2-3-1. Osimhen? Non è facile rientrare doppo 94 giorni. Gli manca lo scatto, che è la sua dote principale. Può fare molto molto di più”.

Sabato a Fuorigrotta arriva la Juve.

“In questo momento dobbiamo ripartire. E’ vero, lo diciamo da tanto tempo. Bisogna migliorare i meccanismi, ma giocando ogni tre giorni si fa fatica. Dobbiamo tenere l’entusiasmo su, sappiamo che contro la Juventus è una partita difficile. Gli stimoli non mancano, l’importante è recuperare gente”.

Su De Laurentiis. presente a Bergamo al fianco della squadra.

“Non ci ho parlato, non ha detto nulla”.

In conferenza stampa, infine, Gattuso ha risposto così a chi vede in Napoli-Juve la sua ultima spiaggia.

“Non lo so, dovete chiederlo alla società. Il capitano della barca sono io, quando le cose vanno male vanno a discapito del capitano. Io non posso pensare a questo a penultima o ultima spiaggia, devo lavorare e devo riuscire a dare fiducia. Io faccio l’allenatore, ci può stare. Non sarò né il primo né l’ultimo, ma ho il dovere di provarci fino alla fine”.

Next Post

Gazidis fiducioso sui rinnovi di Donnarumma e Calhanoglu: "Faremo di tutto"

Gio Feb 11 , 2021
Ivan Gazidis esprime la sua grande stima per Pioli e Maldini, quindi spalanca le porte al rinnovo di Ibrahimovic: "L'eccezione a tutte le regole".
P