Genoa-Napoli 2-1: Pandev condanna Gattuso, non basta Politano

Continua la striscia positiva del Genoa di Ballardini, mentre il Napoli palesa ancora troppi problemi. La decide l’ex Goran Pandev.

Terza vittoria consecutiva per il Genoa, brutta sconfitta invece per il Napoli, con la classifica che adesso comincia a prendere contorni meno positivi. Si conferma invece l’exploit di Davide Ballardini, che ormai ha cambiato pelle al suo Grifone.

Inizio shock per il Napoli in quel di Marassi, con le fatiche della Coppa Italia contro l’Atalanta che si palesano in campo contro un Genoa che va a mille all’ora. La squadra di Ballardini imbriglia nella sua difesa l’attacco del Napoli e quando parte palla al piede, è impossibile da rincorrere. All’11’ Maksimovic sbaglia un passaggio in uscita, Badelj si avventa sul pallone e serve un filtrante d’oro a Pandev, che prende tempo e poi batte Ospina con uno dei suoi mancini.

L’ex di turno non esulta, alza solo le braccia al cielo ma non è finita qui, la serata è lunga per la difesa del Napoli contro il macedone di 37 anni. Al 26′ il Genoa imbastisce una manovra da grandissima squadra, con 21 passaggi ipnotici che mandano in bambola la difesa partenopea, fino al momento in cui Zajc mette suoi piedi di Pandev il pallone della doppietta. Altra non-esultanza e altro dispiacere rifilato ai suoi ex tifosi.

Il Napoli si scrolla un po’ di paura, comincia a creare qualche occasione: prima con la traversa colpita di testa da Petagna, poi con una serie di parate di Perin che negano la gioia agli uomini di Gattuso. La difesa del Genoa comincia a schicchiolare, soprattutto dopo gli ingressi in campo di Osimhen e Insigne. Proprio quest’ultimo a 15 minuti dalla fine trova uno sfortunato legno a pochi passi dalla porta, con una girata al volo.

E’ solo il preludio però al goal del Napoli, con Politano che sfrutta l’errore del nuovo entrato Portanova, e di sinistro trafigge Perin alla sua maniera. Gli ultimi minuti di partita rappresentano il forcing della squadra di Gattuso, che però non riesce a trovare la stoccata decisiva per il pareggio. Merito soprattutto dell’ordine e della compattezza della squadra di Ballardini.

IL TABELLINO E LE PAGELLE

GENOA-NAPOLI 2-1

Marcatori: 11′, 26′ Pandev, 79′ Politano

GENOA (3-5-2): Perin; Goldaniga, Radovanovic, Criscito; Zappacosta, Strootman (68′ Behrami), Badelj, Zajc (87′ Rovella), Czyborra; Pandev (68′ Scamacca), Destro (79′ Portanova).

NAPOLI (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Manolas (68′ Rrahmani), Maksimovic, Mario Rui; Zielinski (54′ Insigne), Demme (79′ Bakayoko), Elmas; Politano, Petagna, Lozano (54′ Osimhen).

Arbitro: Manganiello

Ammoniti: Badelj, Czyborra, Lozano, Mario Rui

Espulsi: –

Next Post

Fonseca: "È vero, pochi punti con le grandi. Ma oggi..."

Sab Feb 6 , 2021
Il tecnico portoghese ammette il trend negativo contro le dirette concorrenti, ma recrimina per la prestazione offerta contro la Juventus.
P