Il rimpianto di Setti: “Con Juric, Marquez avrebbe mostrato le sue grandi qualità”

Il presidente del Verona avrebbe voluto vedere il campione messicano nell’attuale Verona, allenato da Juric.

Un acquisto a sorpresa, nel 2014. L’idolo del Messico, leader del vecchio Barcellona di Rijkaard, era approdato al Verona. Rafa Marquez, però, non è mai riuscito a rendersi protagonista in gialloblù, in una formazione continuamente in lotta per la salvezza.

E’ Marquez il grande rimpianto di Maurizio Setti, presidente del Verona che ad AM ha svelato che sia proprio l’ex giocatore messicano il punto dolente della sua era alla guida della società veneta. Ora, secondo il numero uno gialloblù, sarebbe potuta andare diversamente.

Rafa Marquez nell’attuale Verona? Tutta un’altra cosa: 

“Ha giocato con noi tra il 2014 e il 2015. Penso che se fosse stato allenato da Juric avrebbe mostrato le sue grandi qualità, che purtroppo al Verona non è riuscito ad esprimere”.

Per Marquez, vincitore di venti trofei in carriera, tra cui due Champions League con la maglia del Barcellona e due Gold Cup indossando quella della rappresentativa messicana, 35 presenze in Serie A con il Verona, prima di tornare in patria e chiudere la carriera con il triennio all’Atlas.

Next Post

La Sampdoria pareggia: Candreva riscattato dall'Inter

Dom Feb 7 , 2021
La formazione blucerchiata ha ottenuto il primo punto dopo la fine del calciomercato invernale: scatta il riscatto dell'operazione.
P