Juventus-Crotone 3-0: Ronaldo vola, i bianconeri tornano a vincere

Successo bianconero allo Stadium dopo le due sconfitte esterne: CR7 mette tutto in discesa nel primo tempo, McKennie chiude.

Che la Juventus superi il Crotone, beh, non è una notizia. O meglio, lo diventa considerando l’1-1 dell’andata. Ma l’enorme divario tecnico tra le due squadre, questa volta, non ammette sorprese. Vincono agevolmente i bianconeri, che con il lunedì vanno piuttosto d’accordo: 7 successi di fila. Insomma, molto più di un semplice giorno della settimana.

Alle prese con l’emergenza infortuni – Cuadrado, Bonucci, Chiellini, Arthur e Dybala out – e con Rabiot fuori per squalifica, Pirlo è costretto a fare di necessità virtù. Maglia da titolare per Buffon. Danilo, Demiral, De Ligt e Alex Sandro in difesa. Chiesa, Bentancur, Ramsey e McKennie a centrocampo. Kulusevski e Ronaldo in attacco.

Stroppa, dal canto suo, deve fare i conti con le indisponibilità di Cuomo, Benali e Djidji. Spazio al 4-3-1-2 proposto nelle ultime uscite. Cordaz tra i pali. Pedro Pereira, Magallan, Golemic e Luperto nel pacchetto arretrato. Messias, Molina, Vulic e Reca a comporre la linea metodista. Ounas e Di Carmine in avanti.

Enigma della vigilia risolto: McKennie ad agire davanti alla difesa, Ramsey sul fronte mancino. Nonostante gli esperimenti andati in scena nei giorni scorsi presso il laboratorio segreto della Continassa, con il gallese provato in cabina di regia, la scelta del tecnico bresciano ricade sull’usato sicuro.

Nella prima frazione di gara fa tutto Cristiano Ronaldo che, punendo il Crotone, si toglie la soddisfazione di aver segnato a tutte le squadre affrontate in Serie A attualmente nel torneo. Roba da 18/18, ma soprattutto da doppietta di serata con il rimpianto – di marca lusitana – per altre due possibilità gettate all’aria.

Nel mezzo, che non è proprio un dettaglio, gli assist di Alex Sandro e Ramsey. Con quest’ultimo a centrare la traversa di testa. Verrebbe da dire i soliti Squali che, trascinati da Ounas e Messias, a tratti mostrano anche un gioco gradevole. Ma gli errori individuali, con Luperto in prima fila, macchiano indelebilmente la prestazione rossoblù.

Nella ripresa, sostanzialmente, la Juve si limita a gestire. Con il Crotone proiettato ad attaccare e la Signora di ripartenza. Succede, quindi, che dagli sviluppi di un corner la Juve mette il sigillo. Altro giro, alto goal di McKennie. E allora via di tranquillità, con il promettente Fagioli a fare il suo debutto in Serie A. Notizia negativa per la Signora: Danilo, diffidato e ammonito, salterà la trasferta di Verona.

IL TABELLINO

JUVENTUS-CROTONE 3-0

MARCATORI: 38’ 45’ Cristiano Ronaldo, 66’ McKennie

JUVENTUS (4-4-2) Buffon 6; Danilo 6, Demiral 6.5, De Ligt 6.5, Alex Sandro 7 (86′ Frabotta s.v.); Chiesa 7 (86′ Di Pardo s.v.), Bentancur 6.5 (70’ Fagioli 6.5), McKennie 7, Ramsey 6.5 (75’ Bernardeschi s.v.); Kulusevski 6 (75’ Morata 6), Ronaldo 7.5. Allenatore: Pirlo

CROTONE (4-3-1-2) Cordaz 6.5; Pedro Pereira 5, Magallan 5, Golemic 5, Luperto 4.5 (46’ Marrone 6); Messias 6, Molina 5 (71’ Zanellato 5.5), Vulic 5.5, Reca 5.5 (66’ Rispoli 5.5); Ounas 6.5 (71’ Simy 6), Di Carmine 5 (76’ Riviere s.v.). Allenatore: Stroppa

Arbitro: Marini

Ammoniti: Ramsey (J), Danilo (J), Frabotta (J), Marrone (C)

Espulsi:

Next Post

Immobile vs Lewandowski, sfida tra attaccanti di razza

Mar Feb 23 , 2021
Dopo essersi contesi la Scarpa d'Oro nel 2019/20 gli attaccanti di Lazio e Bayern si sfidano negli ottavi di Champions League
P