Juventus, i dirigenti ‘donano’ le ferie per pagare i dipendenti dei negozi di Milano e Torino

Tutti i dirigenti della Juventus hanno ‘donato’ le loro ferie non godute a favore dei dipendenti dei punti vendita di Torino e Milano.

Bel gesto della Juventus, che sul proprio sito ufficiale annuncia una bella iniziativa in favore dei dipendenti dei punti vendita di Milano e Torino, costretti a non poter lavorare a causa della situazione legata al Covid-19.

“Le recenti normative hanno sospeso l’attività dei punti vendita di Milano e Torino, rendendo di fatto impossibile l’attività lavorativa per alcuni dipendenti di Juventus Football Club . Per evitare il ricorso alla cassa integrazione e garantire a tutto il personale coinvolto da tali misure la piena retribuzione, tutti i dirigenti della Società hanno deciso di donare una parte cospicua delle proprie ferie residue. 

Si tratta di una soluzione innovativa, denominata “Banca Ferie Solidali”, che permette al momento, in virtù di uno spirito di solidarietà tra categorie, di evitare il ricorso ai tradizionali ammortizzatori sociali, più penalizzanti per il reddito dei lavoratori”.

Le ferie non godute ovviamente corrispondono ad un quantitativo economico, che l’azienda lascia da parte proprio per le ferie delle persone in questione. Grazie a questa iniziativa questi soldi potranno essere stanziati a favore dei dipendenti.

Next Post

Fantacalcio, le valutazioni discutibili della 8^ giornata

Lun Nov 23 , 2020
Voti Fantacalcio 8^ giornata Serie A: Ibrahimovic continua a trascinare il Milan. Il sempreverde attaccante svedese ha illuminato il “San Paolo” con una sontuosa doppietta ma il momento idilliaco è stato interrotto dall’infortunio che potrebbe tenerlo lontano dai campi per un po’. Alle calcagna dei rossoneri, ci sono Sassuolo e […]
P