Lazio-Parma 2-1: Muriqi in extremis, biancocelesti ai quarti di Coppa Italia

L’attaccante kosovaro la risolve all’ultimo minuto con un colpo di testa, dopo il vantaggio di Parolo e il pari di Mihaila. Inzaghi trova l’Atalanta.

La Lazio soffre, ma vola ai quarti di finale di Coppa Italia . I biancocelesti battono 2-1 il Parma grazie a un goal nel finale propiziato da un colpo di testa di Muriqi, dopo il vantaggio di Parolo e il pari di Mihaila a sette dal termine.

Pronti-via e subito i biancocelesti, privi di Immobile per turnover e Luis Alberto per infortunio, sfiorano due volte il goal: sia Muriqi che Pereira si fermano sul palo. Ci vuole Parolo, schierato da difensore centrale, per incornare il vantaggio al 23′.

Il Parma risponde giocando spesso in contropiede, puntando soprattutto sui giovani anche a causa dei tanti infortuni, con Jasmin Kurtic adattato a centrale di difesa con la fascia di capitano. Strakosha è chiamato a interventi importanti, perché la squadra di D’Aversa in ripartenza fa male.

Dopo diverse avvisaglie, il pari arriva all’83’: il classe 2000 Mihaila segna a tu per tu con il portiere rimettendo tutto in equilibrio. Il pari però dura poco: Acerbi pennella al centro, Muriqi incorna in arretramento e di testa centra il palo. Palla sulla schiena di Colombi e goal del 2-1.

Per i biancocelesti è la decima qualificazione consecutiva ai quarti, dove affonterà l’Atalanta in un remake della finale di Coppa Italia del 2019.

IL TABELLINO

LAZIO-PARMA 2-1

Marcatori: 23′ Parolo, 83′ Mihaila, 90′ aut. Colombi

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Parolo (90+2′ Vavro), Hoedt, Acerbi; Lazzari (71′ Marusic), Milinkovic-Savic (59′ Correa), Escalante, Akpa Akpro, Fares (71′ Lulic); Pereira (59′ Patric), Muriqi.

PARMA (4-3-1-2): Colombi; Busi, Dierckx (76′ Camara), Kurtic, Ricci; Dezi (62′ Hernani), Cyprien (62′ Brugman), Sohm; Brunetta; Sprocati (90+2′ Traoré), Mihaila (90+2′ Adorante).

Arbitro: Ayroldi

Ammoniti:

Espulsi:

Next Post

Reds ko ad Anfield dopo 68 gare, Klopp: "Stupido parlare di titolo"

Ven Gen 22 , 2021
Il Liverpool non perdeva in casa in Premier League da aprile 2017, dopo 68 partite i Reds si arrendono al Burnley e hanno un distacco di sei punti dal Manchester United capolista
P