Maldini, storia di una dinastia: 1000 presenze con la maglia del Milan

Iniziata da Cesare e proseguita con Paolo, la dinastia dei Maldini con il Milan si impreziosisce anche con il capitolo Daniel.

Padri che hanno scritto la storia del calcio, figli che provano a seguirne le orme. E si parla della famiglia Maldini, allora, qualsiasi commento può scadere nella banalità. 

Una dinastia, fresca di 1000 presenze in Serie A con la maglia rossonera, avviata da Cesare (347), sviluppata da Paolo (647) e con Daniel nuovo protagonista (6). 

Entrato nel finale di Milan-Juve, il 19enne centrocampista lombardo ha dato ulteriore lustro a una discendenza destinata a rimanere un unicum nel mondo del calcio. Profondamente rispettata dagli avversari, ma con due colori esclusivamente stampati nel cuore.

Scomparso nel 2016, Cesare. Technical Area Director del Milan, Paolo. Prospetto notevole, Daniel. Il quale, con duro lavoro e meritocrazia, ha saputo ottenere gradualmente la stima di Stefano Pioli. Che, quindi, non ha avuto remore nel lanciare uno dei talenti nati dalle giovanili del Diavolo.

Le sirene di mercato, italiane ed estere, non sono mancate. Ma, all’insegna della continuità e soprattutto della storia, il Milan ha deciso di fare quadrato attorno al suo diamante. Chiamato, ora, a entrare anch’egli nella leggenda. E i geni, stiamone certi, non dovrebbero mentire.

Next Post

Ronchi: “Instagram? Non è utile agli sportivi e Tomba…”

Gio Gen 7 , 2021
Manuela Ronchi, CEO dell’agenzia di eventi Action Agency e autrice del libro “Le relazioni non sono pericolose”, spiega i rischi legati ai social network e il valore della riservatezza
P