Minacce di morte per Mike Dean: l’arbitro chiede di non arbitrare

Momenti duri per Mike Dean, che ha ricevuto minacce di morte dopo le ultime due partite. Non arbitrerà nel prossimo turno di Premier League.

Il famoso arbitro di Premier League, Mike Dean, non arbitrerà nel prossimo turno di campionato inglese e la ‘pausa forzata’ potrebbe essere anche più duratura, ma questo si vedrà solo più tardi.

Il motivo? Alcune minacce di morte che sono giunte a Mike Dean e anche alla sua famiglia, tramite gli account social dei componenti della famiglia. Minacce di morte che la polizia locale avrebbe confermato come potenzialmente pericolose e veritiere.

Decisive alcune scelte molto discusse da parte dell’arbitro, soprattutto il cartellino rosso sventolato a Soucek, attaccante del West Ham che affrontava il Fulham. Dopo una review al VAR, Dean ha espulso il giocatore per un lieve contatto contro un avversario. Squalifica che il giorno dopo è stata annullata dalla disciplinare inglese.

Anche se nel prossimo weekend non scenderà in campo, nel mezzo della settimana dovrà arbitrare Leicester-Brighton di FA Cup.

Mike Dean è uno degli arbitri più controversi nel calcio inglese. Longevo a dir poco, visto che attualmente ha 52 anni ed il prossimo giugno ne compirà 53.

Next Post

Simeone: "Bene Kondogbia e Torreira. Pareggio giusto"

Mar Feb 9 , 2021
Diego Simeone analizza il pareggio per 2-2 tra Atletico Madrid e Celta Vigo.
P