Osimhen dimesso, in serata torna a Napoli: non ricorda nulla dell’incidente

Momenti di paura in Atalanta-Napoli per la botta alla nuca di Osimhen: barella in ritardo e schiaffi dell’infermiere per fargli riprendere conoscenza.

E’ andata bene, anzi benissimo, a Victor Osimhen: nel finale di Atalanta-Napoli, l’attaccante nigeriano ha sbattuto la nuca violentemente sul terreno di gioco dopo una caduta, rimanendo privo di conoscenza per alcuni interminabili minuti.

L’ex Lille è stato trasportato d’urgenza all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo da dove è stato dimesso in mattinata: assieme a lui è rimasto anche il medico sociale Raffaele Canonico.

“Osimhen dopo aver trascorso la notte in osservazione a Bergamo, rientrerà a Napoli in serata – fa sapere il Napoli – Il club e il Dott. Canonico ringraziano lo staff sanitario dell’Atalanta, il team di rianimatori del Gewiss Stadium e il personale del pronto soccorso dell’ospedale Papa Giovanni XXIII per la professionalità e la disponibilità dimostrata. Il calciatore verrà valutato ulteriormente nella giornata di domani”.

Come riportato da ‘La Gazzetta dello Sport’, la tac a cui è stato sottoposto Osimhen ha evidenziato un trauma cranico che ha reso necessaria la permanenza nel nosocomio bergamasco: una volta rientrato a Napoli, sarà visitato dal neurochirurgo Alfredo Bucciero.

Intanto emergono dei dettagli sugli attimi di terrore immediatamente successivi all’incidente di Osimhen che, peraltro, non ricorda nulla: secondo ‘la Repubblica’, durante l’attesa della barella arrivata in ritardo, un infermiere ha schiaffeggiato vanamente il nigeriano nel tentativo di fargli riprendere conoscenza. Fortunatamente tutto è rientrato poco dopo sull’ambulanza nel tragitto verso l’ospedale.

Osimhen dovrà osservare un periodo di riposo come da prassi e la sua presenza al ‘Diego Armando Maradona’ contro il Granada è praticamente da escludere. In forte dubbio anche la disponibilità per il match casalingo col Benevento in programma domenica alle 18.

Next Post

Bundesliga - Highlights+ 22ª giornata: Haaland, Younes e Sabitzer

Lun Feb 22 , 2021
Haaland già a quota 30 gol, Younes protagonista all'Eintracht
P