Pioli è soddisfatto: “Le partite vanno sempre sudate e le vittorie meritate”

Il tecnico del Milan ha commentato la vittoria contro il Bologna: “L’Atalanta è l’unica squadra che ci ha messo in difficoltà in stagione”.

La sconfitta contro l’Atalanta è già il passato. Così come l’uscita dalla Coppa Italia nell’infuocato Derby che ha visto prevalere l’Inter. Il Milan si riprende in campionato, battendo il Bologna in trasferta e consolidando la vetta della classifica.

2-1 di rigore al Dall’Ara, con gli ospiti che sono riusciti a segnare nel primo tiro dagli undici metri dopo la respinta di Skorupski, e nella seconda frazione con Kessie. L’ex Poli ha messo il risultato in discussione nel finale, ma i meneghini hanno comunque conquistato tre punti di platino.

Al termine della gara, ha parlato il mister del Milan, Stefano Pioli:

“Gli ultimi due allenamenti che abbiamo fatto questa settimana sono i migliori da tanto tempo. Abbiamo recuperato giocatori importanti e la squadra ha saputo mantenere l’atteggiamento equilibrato. Non eravamo contenti della prestazione con l’Atalanta, l’unica squadra che ci ha messo in difficoltà in questa stagione. Con le altre ce la siamo giocata”

Rebic è tornato al goal, fondamentale a livello mentale:

“Non è stato fortunato perchè ha avuto infortuni e positività. Questo gli ha portato via condizione. E’ un giocatore importante per noi e la sua prestazione gli darà fiducia. Dobbiamo sfruttare bene la prossima settimana di lavoro”.

A proposito del finale di gara, Pioli è soddisfatto:

“Le partite vanno sempre sudate e le vittorie meritate. Senza commettere l’ingenuità del goal del Bologna avevamo fatto una partita ottima. Abbiamo creato e giocato tanto. Sono contento della prestazione ed è una vittoria che ci dà fiducia e ci fa finire una settimana difficile”.

Next Post

Kessié fa chiarezza: "Il rigorista del Milan è Ibrahimovic"

Sab Gen 30 , 2021
Franck Kessié a segno su rigore in Bologna-Milan dopo l'errore di Ibrahimovic: "Il rigorista è lui, mi lascia il pallone quando non se la sente".
P