Pioli non si accontenta del secondo posto: “Firmerei solo per il rinnovo”

Il tecnico rossonero analizza la partita contro il Parma, terminata 2-2: “Rimane una serata storta. Non abbiamo approcciato bene, l’abbiam ripresa”.

Il Milan pareggia contro il Parma e si ferma sul 2-2: tra goal annullati per centimetri e pali, la vittoria è stata solo sfiorata. Stefano Pioli, comunque, guarda il lato positivo.

A ‘Sky Sport’ il tecnico rossonero ha fatto i complimenti alla squadra per la reazione dopo l’approccio negativo.

“Non abbiamo approcciato bene e la gara si è fatta difficile. Abbiamo ripreso una partita che si è complicata. Volevamo vincere e c’erano le possibilità. Nel secondo tempo siamo stati meno lucidi. Abbiamo dimostrato tenuta mentale e caratteriale. Rimane una serata storta”.

La nota storta della serata è soprattutto negli infortuni: si sono fermati prima Gabbia e poi Bennacer, che si aggiungono agli infortuni di Ibrahimovic e Kjaer.

“Abbiamo qualche difficoltà. Mi dispiace per gli infortuni di Gabbia e Bennacer, ci costringeranno a fare meno rotazioni. Fisicamente la squadra sta bene, è pronta e preparata. Giovedì in Europa League ho cambiato tantissimo. Non credo che il lato fisico sia un problema”.

L’assenza di Ibrahimovic secondo Pioli non ha particolarmente influenzato i rossoneri, che si sono adeguati a giocare in maniera diversa.

“Con Zlatan siamo molto forti, ma abbiamo creato tanto anche oggi. Le caratteristiche sono diverse, ma abbiam riempito l’area con tanti giocatori. Abbiamo fatto bene anche senza Zlatan”.

Il tecnico rossonero comunque non si pone limiti e ironizza: non firmerebbe per migliorare la posizione, ma solo… un rinnovo.

“Non firmerei per il quinto posto, significherebbe migliorare il campionato dell’anno scorso, ma evito. Per il secondo? L’unica cosa che firmerei è un rinnovo di contratto”.

Next Post

I risultati in Liga - Real batte Atletico, pari Sociedad, Messi salva il Barça

Dom Dic 13 , 2020
Sociedad fermata dall'Eibar, stop Atletico nel derby: vince il Real, che risale. Messi regala tre punti preziosi al Barcellona.
P