Pirlo difende la squadra: “Troppe critiche ai giocatori, attaccate me”

Andrea Pirlo in conferenza difende la sua Juventus: “Vogliamo dimostrare che non siamo quelli di San Siro, mi spiace per le critiche ai giovani”.

La Juventus, reduce dalla brutta sconfitta subita contro l’Inter, deve subito rifarsi contro il Napoli per conquistare la Supercoppa Italiana e ritrovare un po’ della fiducia smarrita a ‘San Siro’. Un esame non facile per una squadra in piena emergenza.

Andrea Pirlo durante la conferenza della vigilia fa i complimenti agli avversari di mercoledì sera.

“Il Napoli è una squadra forte, molto tecnica, che gioca bene la palla. Abbiamo provato diverse soluzione per attaccarla”.

Riguardo alla formazione Pirlo annuncia la presenza di Szczesny in porta e non esclude di schierare subito Kulusevsli.

“In porta giocherà Szczesny, Gigi ha avuto qualche problemino ma era già stato deciso prima. Demiral ha un problemino da qualche settimana, adesso ha avuto una ricaduta e dovrà stare fermo qualche giorno. Kulusevski titolare in attacco? Può essere una soluzione, vediamo chi recupera meglio”.

Pirlo infine torna sulla brutta sconfitta contro l’Inter e assicura che la Juventus vuole continuare a vincere.

“Quando perdi non rifaresti niente. La testa va liberata, abbiamo la fortuna di giocare subito. Abbiamo grande voglia di dimostrare che non siamo quelli. Non si vince nove anni di fila per niente. Qualche partita di sbandamento ci può stare ma le ambizioni restano sempre le stesse. Mi dispiace per i giocatori, soprattutto quelli giovani che non era il caso di attaccare. Preferisco se attaccate me”.

Next Post

Roma-Spezia, le formazioni ufficiali: Mkhitaryan e Pedro titolari

Mar Gen 19 , 2021
Meno turnover del previsto per Paulo Fonseca, che manda in campo Mkhitaryan, Pedro e Pellegrini. Saponara dal 1' nello Spezia.
P