Sanchez ritrova l’Udinese da avversario: “Sempre bello tornare qui”

Inter impegnata sul campo dell’Udinese, ex squadra di Alexis Sanchez: proprio in Friuli il cileno conquistò le prime pagine a suon di prodezze.

Nell’undici titolare dell’Inter che oggi alle 18 affronterà l’Udinese alla ‘Dacia Arena’ non ci sarà, con ogni probabilità, Alexis Sanchez: spazio a Lukaku e Lautaro nell’attacco di Conte, col il cileno pronto a subentrare qualora la situazione lo richieda.

Incrocio speciale contro il suo passato, contro la squadra che lo rese davvero grande: 112 presenze e 21 reti tra il 2008 e il 2011, prima del trasferimento al Barcellona che pagò poco più di 37 milioni di euro (tra parte fissa e bonus) per assicurarselo.

Gli anni friulani furono ‘spaziali’ per il cileno che, in quel lasso di tempo, offrì una collezione di prodezze uniche: come quella offerta in un Palermo-Udinese 0-7, con un doppio passo ad ubriacare il povero Sirigu in una giornata da dimenticare per il popolo rosanero.

Lo stesso Sanchez ha voluto ricordare la sua esperienza all’Udinese sui social, pubblicando alcune foto di repertorio che lo ritraggono in compagnia del suo ex compagno di reparto Totò Di Natale.

“È sempre bello tornare nella mia prima casa qui in Italia”.

Sanchez ha già sfidato da avversario l’Udinese nel proprio stadio, il 2 febbraio 2020: prova di assoluto livello, condita da un assist per Lukaku e dal rigore conquistato e poi lasciato trasformare al bomber belga.

In quella circostanza, il ‘Nino Maravilla’ subentrò nella ripresa prendendo il posto di Sebastiano Esposito: evento che potrebbe ripetersi anche oggi, a patto che Conte non scelga – a sorpresa – di inserirlo tra i titolari.

Next Post

Liverpool, Jurgen Klopp ancora alla ricerca di un centrale difensivo

Sab Gen 23 , 2021
Il tecnico dei Reds non mostra preoccupazione per le vicende legate al calciomercato, sicuro che la società lavorerà al meglio.
P