Adani su Pirlo: “Diventerà allenatore della Juventus in due-tre anni”

Lele Adani parla di Andrea Pirlo in una diretta con Vieri: “Crespo ha fatto dei passaggi con umiltà. Non si possono regalare le carriere”.

Ieri calciatore, oggi allenatore della Juventus. Senza vie di mezzo. Senza gavetta. Doveva allenare l’Under 23 bianconera, Andrea Pirlo, e invece ecco il grande salto. Forse un pochino affrettato, come sostiene Lele Adani.

L’opinionista di ‘Sky Sport’ ha partecipato a una diretta Twitch su Bobo Tv. Padrone di casa Christian Vieri, e poi gli amici Nicola Ventola e Antonio Cassano, a cui si è aggiunto Fabio Cannavaro. Tanti gli argomenti trattati. Tra questi, anche il trionfo di Hernan Crespo, che sabato sera ha conquistato la Copa Sudamericana con il suo Defensa y Justicia. Con tanto di paragone tra l’ex centravanti e lo stesso Pirlo.

“Crespo ha avuto dei passaggi – le parole di Adani – è stato costretto a farli e li ha fatti. Con umiltà e voglia di imparare. Io non posso regalarle le carriere. Io apprezzo le persone che fanno come Fabio. Il nostro amico Andrea sappiamo che mente aperta ed evoluta abbia, e ha le potenzialità, ci mancherebbe. È una sfida interessante ed è bello che la stia vivendo. Però diventare effettivamente allenatore della Juve, lo farà in due-tre anni. Ed è giusto che abbia l’opportunità di sbagliare”.

Il tutto, insomma, si riassume in una sola parola: tempo. Quello che la Juventus dovrà concedere a Pirlo nei momenti di difficoltà, che peraltro in questo inizio di stagione non sono mancati. Così come non sono mancate le grandi serate, dal colpo in casa del Barcellona a quello in casa ddel Milan.

Next Post

Julio Cesar individua il suo erede: "Brazão può diventare il più forte"

Mar Gen 26 , 2021
L'ex portiere dell'Inter rivive i derby passati: "Il rigore parato a Ronaldinho il momento più bello. Pronostico? Vinciamo 2-1".
P