Atalanta-Milan 0-2: Kessié trascina il Diavolo in Champions League

Il Milan chiude il campionato al secondo posto battendo 2-0 l’Atalanta a Bergamo grazie ai due rigori trasformati da Kessié.

Dopo un’attesa lunga 7 anni il Milan torna in Champions League: obiettivo centrato grazie alla pesantissima vittoria ottenuta a Bergamo contro l’Atalanta, la sedicesima in trasferta in questa Serie A per i rossoneri, recordo assoluto della storia della campionato. La firma sulla qualificazione è di Franck Kessié, leader e trascinatore in campo, cecchino implacabile dagli undici metri.

Senza Ibrahimovic e Rebic il peso dell’attacco rossonero è tutto sulle spalle di Rafa Leao, cercato insistentemente con palloni in profondità dai suoi compagni, sia per sfruttare la velocità del portoghese che per bypassare la pressione selvaggia degli uomini di Gasperini, che lasciano intendere sin dai primi minuti di tenere ad un secondo posto che sarebbe storico. La Dea è corta e aggressiva, il Milan si difende basso e fa fatica a uscire. Ma sulla prima, vera azione corale dei rossoneri arriva il primo snodo della serata: Hernandez chiude il triangolo con Saelemaekers entrando in area di rigore ma viene steso da Maehle. Intervento che Mariani punisce, senza esitazioni, con il calcio di rigore, trasformato al 43′ dallo specialista Franck Kessié, tra i migliori in campo nel primo tempo.

Anche nella ripresa è l’Atalanta a far la partita: Gasperini vuole fare risultato e si gioca subito la carta Muriel per aumentare il potenziale offensivo della Dea. La squadra di Pioli soffre e non riesce a ripartire, i risultati di Juventus e Napoli non permettono al Milan di fare calcoli. Ma sul break di Meité nasce al 68′ una ghiotta palla-goal per il 2-0 rossonero: l’ex Torino innesca Leao che con uno scavetto supera Gollini ma il pallone si infrange sul palo. 

Il finale è incandescente: in pieno recupero braccio di Gosens sul tiro di Calhanoglu, per Mariani è di nuovo calcio di rigore. De Roon, nervosissimo, colpisce in faccia Krunic e viene espulso. Nulla che possa però distrarre Kessié, che dal dischetto si conferma glaciale mandando il Milan in Champions League.

IL TABELLINO E LE PAGELLE

ATALANTA-MILAN 0-2

Marcatori: 43′ Kessié (rig.), 93′ Kessié (rig.)

ATALANTA (3-4-2-1): Gollini 6; Toloi 6 (87′ Palomino sv), Romero 6,5, Djimsiti 6,5; Maehle 5,5 (79′ Pasalic sv), De Roon 6,5, Freuler 6,5 (87′ Miranchuk sv), Gosens 6; Pessina 5,5 (46′ Muriel 6,5), Malinovskyi 5,5; Zapata 6. All. Gasperini

MILAN (4-2-3-1): G. Donnarumma 6,5; Calabria 6,5, Kjaer 7, Tomori 7, Hernandez 6,5; Bennacer 5 (61′ Meite 6), Kessié 7,5; Saelemaekers 6 (79′ Dalot) sv, Diaz 5,5 (61′ Krunic), Calhanoglu 5,5; Leao 6 (79′ Mandzukic sv). All. Pioli

Arbitro:  Mariani

Ammoniti: Freuler, De Roon, Mandzukic, Toloi, Krunic, Dalot

Espulsi: 93′ De Roon

Next Post

Torino-Benevento 1-1: Bremer-Tello, le Streghe salutano la Serie A

Dom Mag 23 , 2021
Succede poco tra Torino e Benevento in termini di spettacolo: un goal di Bremer nel primo tempo, chiude nella ripresa Tello.
P