Bologna-Verona 1-0: Orsolini dal dischetto, Mihajlovic esulta

Al Bologna basta un rigore realizzato da Orsolini per superare il Verona al ‘Dall’Ara’: Mihajlovic torna ad esultare dopo un mese e mezzo.

Torna alla vittoria dopo otto partite il Bologna, interrompendo un digiuno che durava dal 29 novembre: sconfitto di misura un brutto Verona, al primo passo falso nel 2021. I rossoblù si portano a 20 punti in classifica, a sette lunghezze dagli avversari odierni.

La ritrovata centralità nell’attacco sembra giovare a Barrow, letteralmente scatenato nei primi minuti: il gambiano fa il bello e il cattivo tempo, dialogando ottimamente con i tre trequartisti. Come Orsolini, rigorista designato per la gara di oggi: Mariani si accorge del tocco di Silvestri in uscita sulla gamba di Soriano e concede il penalty, trasformato spiazzando il portiere scaligero. Ospiti in balia del gioco aggressivo e dinamico dei felsinei, potenzialmente letali nelle ripartenze veloci.

La costante del possesso veronese è rappresentata dalle urla di Juric, poco soddisfatto delle chiusure in ritardo dei suoi. Lazovic prova a scuotere i compagni con una conclusione di poco a lato del palo, il rientrante Skorupski ha i riflessi d’oro sul piazzato a botta quasi sicura di Kalinic. Passato lo spavento, il Bologna torna a collezionare occasioni: Silvestri dice no a Barrow e al mancino potente di Orsolini, blindando la porta.

Mihajlovic cambia il volto della squadra inserendo, tra gli altri, Svanberg e Sansone: il primo è pericoloso con un inserimento aereo, il secondo si rivede per la prima volta dopo un mese e mezzo. La fiamma veronese si spegne progressivamente e, al triplice fischio, il tabellone del ‘Dall’Ara’ non lascia spazio ai dubbi: 1-0 per un Bologna in netta ripresa.

IL TABELLINO

BOLOGNA-VERONA 1-0

Marcatori: 18′ rig. Orsolini

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; De Silvestri, Tomiyasu, Danilo, Dijks; Schouten, Dominguez (75′ Svanberg); Orsolini (76′ Skov Olsen), Soriano, Vignato (84′ Sansone); Barrow (76′ Palacio). All. Mihajlovic

VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Magnani, Günter, Dimarco (73′ Colley); Faraoni, Dawidowicz (89′ Bessa), Ilic, Lazovic; Barak, Zaccagni; Kalinic (69′ Di Carmine). All. Juric

Arbitro: Mariani

Ammoniti: Zaccagni (V), Dijks (B), Dominguez (B)

Espulsi: nessuno

Next Post

Lazio, la gioia di Veron: “Il primo messaggio? A Correa”

Sab Gen 16 , 2021
L’ex giocatore biancoceleste non si è perso la vittoria del derby dominato e su Luis Alberto…
P