Cairo all’attacco: “Agnelli in malafede, Marotta deve dimettersi”

Il presidente del Torino sulla questione Superlega: “Un attentato alla salute del calcio italiano. Scaroni deve lasciare il ruolo di consigliere”.

Urbano Cairo passa all’attacco. Il presidente del Torino è stato uno dei primi ad esprimere il suo dissenso contro la Superlega.

Sulle pagine del ‘Corriere della Sera’, Cairo ha criticato aspramente le decisioni prese dai club che hanno fatto parte del progetto, naufragato questa notte anche ufficialmente.

“Sono indignato, questa Superlega è un attentato alla salute del calcio italiano, al suo interesse collettivo. Tre società hanno pensato solo alla loro salute economica, senza preoccuparsi minimamente degli altri club. E non mi sembra che i club fondatori propongano esempi virtuosi.

Una mancanza totale di rispetto nonostante si faccia parte di una Lega. Questa è una competizione che stravolge l’idea di calcio e non riconosce la passione. Ci vogliono sanzioni esemplari”.

Cairo ha poi affermato che Agnelli è stato in malafede mentre Marotta e Scaroni devono dimettersi dai propri ruoli.

“Agnelli faceva parte del comitato interno delegato a parlare con i fondi, aveva un ruolo importante. Necessitava un cambio di governance. Il voto dell’assemblea aveva sostenuto l’operazione dei fondi: Agnelli e l’Inter hanno preso le distanze. Ora è chiaro perché. È malafede, concorrenza sleale.

Marotta si deve dimettere. Agnelli ha lasciato l’Eca, mi aspetto lo faccia anche Marotta dalla FIGC. Così anche Scaroni da consigliere di Lega”.

 

 

Next Post

Caos Superlega, la Juventus crolla in Borsa: -10% in apertura

Mer Apr 21 , 2021
Dopo il brusco stop al progetto della Superlega arrivano pesanti ripercussioni anche in Borsa: la Juventus perde oltre il 10%.
P