Calciobidone 2020: è Eriksen la delusione dell’anno

Il danese dell’Inter vince il ‘premio’ di bidone dell’anno: arrivato in nerazzurro un anno fa, è sempre stato relegato a un ruolo di secondo piano.

Il 2020 per Christian Eriksen è stato un anno da dimenticare. L’ex Tottenham e Ajax non è mai riuscito a ritagliarsi un ruolo da protagonista da quando è all’Inter. E tra qualche ritaglio di gara e un mercato che impazza, con una cessione ormai alle porte, arriva anche il titolo di bidone dell’anno.

Nella dodicesima edizione del ‘Calciobidone’ – il ‘riconoscimento’ che ogni anno viene assegnato allo straniero che delude di più in Serie A – prevale il danese, che diventa così il settimo giocatore nerazzurro a vincere il trofeo. Succede nell’albo d’oro a Kalinic e Schick. L’ultimo giocatore dell’Inter a essere insignito del premio era stato Gabigol.

Eriksen è stato votato con il 26,38% delle preferenze, battendo il secondo classificato Paquetà (19,26%) e Adrien Rabiot, che ha chiuso terzo (15,71%). Quarto posto per Pastore, che precede Ramsey, Lazaro, Biglia e Pau Lopez. Chiudono la top ten Llorente e Lozano.

Vince invece la classifica dei ‘jolly’, ovvero il giocatore che è stato escluso dalle selezioni per la top 10 ma che è stato il più votato, il brasiliano Douglas Costa, che in classifica precede Babacar e Suso.

Next Post

Il comunicato del Bologna: "Ravaglia positivo al Covid-19"

Ven Gen 8 , 2021
Il portiere rossoblù è risultato positivo nell'ultma tornata di test. Si trova in isolamento domiciliare.
P