Caso Ibrahimovic, l’avvocato del Milan: “Se Maresca ammette l’errore, giocherà domenica”

Lo svedese potrebbe giocare a Parma, afferma Cantamessa: “Sarà fatto ricorso, si è trattato di un equivoco. Dipende da ciò che ha scritto Maresca”.

Nonostante sia stato espulso contro il Parma, Zlatan Ibrahimovic potrebbe comunque giocare la prossima partiita dele Milan senza scontare la squalifica. A dichiararlo è Leandro Cantamessa, l’avvocato del Milan.

Intervistato a ‘Rai Sport’, il legale del club rossonero ha confermato l’intenzione di fare ricorso e da cosa ha scritto l’arbitro Maresca nel referto. Ibra al Tardini sarebbe stato espulso per qualche parola di troppo.

“Sarà fatto certamente ricorso. Tutto dipende da ciò che Maresca ha scritto nel referto: se l’arbitro ha dei dubbi su quello che ha sentito, e a quanto pare ha sentito male, allora lo scriverà e la questione potrebbe avere un risvolto inatteso e clamoroso.

Se ammetterà di aver sbagliato, Ibra potrà giocare la prossima gara pur essendo stato espulso a Parma. In caso contrario potrebbero dargli una o due giorrnate, ma sarebbe sbagliato”.

Cantamessa ha anche ulteriormente ribadito che la vicenda è totalmente frutto di un equivoco e che nelle parole di Ibrahimovic al direttore di gara non c’erano insulti o polemiche particolari.

“Si è trattato di un equivoco, davvero. Ho ascoltato i sonori riprodotti: sono frasi innocenti, non c’è neanche una particolare vena polemica. Non so cosa l’arbitro ritenga di aver sentito, so che non ci sono insulti”.

Next Post

Ufficiale, Javier Ribalta al Parma: è il nuovo Managing Director-Sport

Mar Apr 13 , 2021
Dopo l'addio allo Zenit, il Parma accoglie Javier Ribalta: il quarantenne dirigente spagnolo torna in Italia dopo aver già lavorato alla Juventus.
P