Como promosso in Serie B: il ritorno dopo cinque anni

I Lariani battono l’Alessandria nello scontro diretto e rivedono la Serie B dopo aver vissuto un fallimento, la C e i Dilettanti.

Serviva una vittoria per riconquistare la Serie B e mettere alle spalle anni difficili. E’ arrivata la vittoria, quella utile a riportare in cadetteria il Como. Successo sull’Alessandria seconda in classifica, battuta nello scontro diretto che decide la stagione di entrambe: una promossa, l’altra costretta ai lunghi playoff.

Nel 2016 il Como retrocesso in Lega Pro venne dichiarato fallito, riuscendo a proseguire le attività in regime di esercizio provvisorio. Nel 2017 la Serie D, prima del ritorno in C e dunque tra i professionisti un anno dopo. Da lì, la rincorsa alla Serie B, festeggiata (a distanza) domenica 25 aprile.

Nonostante due gare senza vittoria ad aprile, con l’Alessandria capace di sbagliare zero partite, avvicinandosi alla squadra lombarda, il Como ha trovato il successo nella gara essenziale, quella a 90′ minuti dal termine della stagione: quattro punti di vantaggio sulla seconda e soli tre a disposizione. E’ Serie B.

L’eroe di Como è Gabrielloni, autore della doppietta che riporta il Como nella seconda serie italiana. Il sogno è ovviamente quello di poter vivere nuovamente la Serie A, vissuta nel 2002/2003 prima dell’immediata retrocessione e della caduta in Serie C nell’annata successiva.

Miglior attacco, tra le migliori difese, il Como è riuscito ad agguantare la Serie B sopratutto grazie alla potenza offensiva che ha portato due giocatori oltre la doppia cifra: lo stesso già citato Gabrielloni a quota 12 reti nella C 2020/2021 e il compagno Gatto, a 14.

Alla guida del Como c’è Giacomo Gattuso, che ha vissuto gare da da mister in carica, ma anche quelle come secondo allenatore: lo scorso giugno aveva infatti firmato un contratto come vice di Marco Banchini, esonerato a dicembre. Da allora, è cominciata la corsa, vincente.

 

Next Post

Fiorentina-Juventus 1-1: bianconeri fermati a Firenze, nuovo stop per Pirlo

Dom Apr 25 , 2021
In svantaggio nel primo tempo con il goal su rigore (cucchiaio) di Vlahovic, la Juventus ha trovato il pari nella seconda frazione con Morata.
P