Conte e il retroscena su Pandev: “Un anno fa era una possibilità per l’attacco”

Simpatico siparietto tra Antonio Conte e Goran Pandev: “A gennaio 2020 era una delle ipotesi di mercato, me ne parlarono i dirigenti”.

L’Inter fa un altro passettino verso lo Scudetto: a La Spezia è solo 1-1, ma la sconfitta del Milan col Sassuolo permette ai nerazzurri di volare a +10 e di poter gestire questo largo vantaggio nelle prossime giornate.

Pareggio (2-2) anche per il Genoa contro il Benevento: per il ‘Grifone’ doppietta di un sempreverde Goran Pandev, prossimo al ritiro dalle scene agonistiche dopo aver preso parte agli Europei con la sua Macedonia del Nord.

Intervistato da ‘Sky Sport’, l’ex attaccante della ‘Beneamata’ si è detto felice che l’Inter sia così vicina a conquistare un titolo che manca da 11 anni, quando nella rosa a disposizione di José Mourinho c’era anche lui.

“Se sono rimasto tifoso dell’Inter? Certo. Mi complimento con il mister per la grande stagione, spero che possa essere la volta buona per lo Scudetto. E’ già vinto? Speriamo (ride, ndr)”.

Conte, in collegamento dal ‘Picco’, ha ringraziato Pandev invitandolo a ripensarci e a non appendere gli scarpini al chiodo, visto e considerato che è ancora in grado di fare la differenza.

“Non smettere, hai ancora molto da offrire al calcio. Finché avrai la gioia di dirigerti al campo d’allenamento e di giocare le partite sarà tutto bello”.

Il tecnico salentino ha anche confermato i rumors relativi al gennaio 2020, quando Pandev venne accostato all’Inter negli ultimi giorni del mercato invernale per rinforzare l’attacco.

“Sì, era una possibilità di mercato per noi. Me lo comunicarono i dirigenti”.

Next Post

Pirlo: "Super League? Non ho altro da dire..."

Gio Apr 22 , 2021
Il tecnico della Juventus glissa sul tema del momento
P