Conte soddisfatto dell’Inter: “Ma dobbiamo far sentire il furore nel tunnel”

Il tecnico nerazzurro ha parlato dopo la vittoria in rimonta contro il Torino: “Capisco le difficoltà dopo la sosta, tutti hanno avuto difficoltà”.

Passano gli anni, ma non cambia l’etichetta dell’Inter. Ancora una volta è pazza, incredibilmente capace di andare sotto per due reti in casa contro il Torino e comunque riuscire a vincere per 4-2, con la solita rimonta a cui i tifosi nerazzurri sono abituati da tempo.

Un Torino privo di alcuni elementi fondamentali era riuscito a portarsi sul 2-0, prima della riscossa nerazzurra, con l’Inter così sulla scia di Sassuolo, Juventus e Roma, tutte vittoriose nell’ottavo turno. Per Lukaku e compagni è invece sorpasso ai danni dell’Atalanta, ora a -1.

Al termine deli novanta minuti, Conte ha parlato così riguardo il complicato match contro il Torino:

“L’approccio non è stato dei migliori, dovevamo essere più feroci. Capisco le difficoltà dopo la sosta, tutte le squadre le hanno avute. Nella seconda parte c’è da complimentarsi con i ragazzi, lo 0-2 avrebbe ammazzato chiunque”

Più duro invece Lukaku, autore della doppietta decisiva:

“Onestamente non siamo una grande squadra, non è un bene vivere difficoltà così. Abbiamo giocato malissimo per 60 minuti, eravamo veramente in difficoltà e abbiamo giocato senza cattiveria e voglia. Poi ci siamo svegliati e abbiamo vinto, questo è l’importante”.

Proprio a tal riguardo Conte ha detto la sua, soddisfatto dalle parole da leader enunciate da Lukaku:

“I ragazzi sono intelligenti, sono contento che abbia fatto questo tipo di valutazione. Quando sento valutazioni azzardate su di noi mi si drizzano i peli, sono delle sirene ammalianti. Nella ripresa è cambiato l’atteggiamento, nulla dal punto di vista tattico. Quando si va in pressione bisogna essere feroci e non scolastici”.

Conte non vuole però sentir parlare di Scudetto:

“Dobbiamo scavare i solchi e alzare il terreno, a quel punto possiamo andare a parlare di obiettivi. Dobbiamo lavorare, far sentire subito il furore agli avversari nel tunnel, far trovare il campo in salita”.

Next Post

Lukaku non usa giri di parole: "Non siamo una grande squadra"

Dom Nov 22 , 2020
L'attaccante belga ha parlato al termine della gara contro il Torino: "L'esultanza con Lautaro Martinez? Call of Duty".
P