Cosmi e il timbro di Conte: “Alla fine ha messo Eriksen, Sanchez e Perisic”

Il tecnico del Crotone ha scherzato sull’importanza del tecnico interista: “E’ un bel timbro… Antonio ha deciso le sorti della squadra”.

Ha tenuto botta fino a metà secondo tempo, il Crotone di Cosmi. Ha provato a giocare senza pensare alla retrocessione, ma alla fine il tasso tecnico dell’Inter è venuto fuori, portando i calabresi alla sconfitta e alla caduta matematica in Serie B. Niente da fare.

Il Crotone sapeva da tempo di non poter fare molto per evitare la retrocessione e nelle prossime settimane comincerà a lavorare per tornare immediatamente in Serie A nella prossima primavera. Magari ripartendo dalla buona prova contro l’Inter.

I cambi di Conte sono stati decisivi, vista la grande qualità presente in panchina. Per forza di cose, con gli ingressi nella seconda frazione, la squadra di Conte ha avuto la meglio, battendo il Crotone per 2-0 con Eriksen prima e Hakimi nel finale poi.

Al termine della gara, Serse Cosmi ha risposto così ai microfoni di Sky riguardo l’importanza del timbro di Conte:

“Il timbro di Conte è l’aver messo a 25′ dalla fine Eriksen, Sanchez e Perisic. Ovvero 3 giocatori che prima giocavano con Tottenham, Barcellona e Bayern Monaco. E’ un bel timbro…”.

Cosmi ha poi continuato elogiando il collega, per quanto ha creato nello spogliatoio dell’Inter:

“Poi Antonio ha deciso le sorti di questa squadra, con un atteggiamento tattico. Si vede sintonia e coesione con la squadra”.

Riguardo al proprio futuro, Cosmi non si sbilancia:

“Mi sono sempre detto di voler aspettare la fine del campionato, ma sono decisioni che si prendono in due. Di sicuro non voglio più fare un campionato che porti a un’eutanasia di una squadra”.

Next Post

Romagnoli verso l'addio al Milan: i rossoneri hanno individuato il sostituto

Sab Mag 1 , 2021
Romagnoli verso l'addio al Milan: i rossoneri hanno individuato il sostituto
P