Crotone-Cagliari 0-2: Pavoletti-Joao Pedro, è già effetto Semplici

Il Cagliari scaccia la crisi e la cura Semplici sortisce i primi effetti: a Crotone decisivi Pavoletti e un rigore di Joao Pedro.

La cura Semplici inizia già a funzionare. Il Cagliari esce dalla crisi, battendo 2-0 un Crotone sempre più ultimo grazie all’inzuccata di Pavoletti e al rigore di Joao Pedro.

Semplici si affida al 3-5-2 con Nandez a destra, Duncan mezzala e Pavoletti di punta. Stroppa propone Ounas e Messias dietro Di Carmine nel 3-4-2-1.

Nel primo tempo a provarci di più è senza dubbio il Crotone, guidato dalla fantasia di Ounas e che con Di Carmine ha la chance più ghiotta, senza però che l’ex Verona trovi la via del goal.

Stroppa perde Vulic e Molina per infortunio (dentro Zanellato ed Eduardo Henrique), il Cagliari fatica a imbastire iniziative offensive e patisce la vivacità degli avanti calabresi.

Nella ripresa, però, ecco l’effetto Semplici: Pavoletti la sblocca di testa su cross di Lykogiannis, pochi minuti dopo Joao Pedro su penalty fa 0-2 (fallo di Magallan su Pavoletti).

Ounas suona la carica ma il Crotone è sfortunato, perchè l’algerino scheggia il palo. Lykogiannis rimedia il doppio giallo e lascia il Cagliari in 10, ma Messias e soci non ne approfittano e incassano la sconfitta numero 18 della stagione. I sardi respirano.

IL TABELLINO E LE PAGELLE

CROTONE-CAGLIARI 0-2

MARCATORI: 56′ Pavoletti, 60′ rig. Joao Pedro

CROTONE (3-4-2-1): Cordaz 6; Magallan 5, Golemic 5,5, Luperto 5,5;  Rispoli 6 (64′ Reca 6), Molina 6 (39′ E. Henrique 6), Vulic 6 (20′ Zanellato 6), P. Pereira 6,5; Ounas 7, Messias 5,5; Di Carmine 5 (64′ Simy 5,5). All. Stroppa.

CAGLIARI (3-5-2): Cragno 7; Ceppitelli 6, Godin 6,5, Rugani 6; Nandez 6,5, Nainggolan 6,5, Marin 5,5, Duncan 6 (65′ Deiola 6), Lykogiannis 5,5; Joao Pedro 6,5 (77′ Asamoah sv), Pavoletti 7 (65′ Simeone 6). All. Semplici.

Arbitro: Fabbri

Ammoniti: Ceppitelli (CA), Di Carmine (CRO), Rugani (CA), Magallan (CRO)

Espulsi: 75′ Lykogiannis (CA)

Next Post

Conte tra Scudetto e rimpianto: "Se fossimo in Champions ce la giocheremmo"

Dom Feb 28 , 2021
Antonio Conte rimpiange l'uscita dalla Champions ma gioisce per la marcia in vetta dell'Inter: "Stiamo maturando, si è creata empatia".
P