Fernando Torres torna a giocare: “Venerdì vi dico dove andrò”

A quasi due anni dall’addio al calcio, Torres decide di calcare nuovamente i campi che lo hanno visto protagonista per tanto tempo.

23 agosto 2019, Sagan Tosu-Vissel Kobe. Questa doveva essere l’ultima partita di Fernando Torres, tra i più completi attaccanti del panorama mondiale nei primi 15 anni del nuovo millennio. Il passato è d’obbligo, perché El Niño ha comunicato – con un post sul suo profilo Instagram – il suo clamoroso ritorno sui campi da calcio.

“Ho solo un modo di intendere la vita: giocando. Per questo, ho deciso di tornare. Questo venerdì vi comunicherò dove”.

Un annuncio a dir poco inaspettato visto che, proprio in occasione della sua ultima partita, disputata ormai due anni fa, Torres aveva dichiarato che non si divertiva più a praticare lo sport che lo aveva visto per tanti anni tra gli attaccanti alfa del calcio Mondiale.

El Niño ha vissuto la sua crescita calcistica nelle file dell’Atletico Madrid, ha fatto innamorare Anfield a suon di gol e poi ha vissuto un’esperienza contraddittoria al Chelsea (con improvvise fiammate alternate a momenti non esaltanti sul piano realizzativo). Prima di terminare la carriera, si è tolo la soddisfazione di vincere l’Europa League con l’Atletico Madrid (la squadra del suo cuore e che lo ha lanciato nel calcio dei grandi). Una carriera ricca di soddisfazioni dunque, sia nei club che in Nazionale (con cui ha vinto due Europei e un Mondiale).

Ora bisogna attendere la giornata di venerdì, per capire se l’ex bomber di Liverpool e Atletico Madrid farà il suo ritorno in un campionato esotico come quello giapponese oppure tornerà in Europa. 

Next Post

Villarreal-Manchester United, l'arrivo a Danzica

Mar Mag 25 , 2021
Emery potrebbe vincere la sua quarta Europa League, dopo i 3 successi di fila ottenuti sulla panchina del Siviglia
P