Guardiola e l’assenza di una vera punta: “Sì, a volte mi manca…”

Pep Guardiola ammette le due facce del Manchester City e cita Francesco De Gregori: “La storia siamo noi”.

Primo passo compiuto alla grande per il Manchester City, che ‘vede’ la finalissima di Istanbul: l’1-2 sul campo del PSG mette i ‘Citizens’ in una posizione privilegiata in vista del ritorno della semifinale, in programma tra sei giorni in Inghilterra.

Intervistato da ‘Sky Sport’, Pep Guardiola ha analizzato lucidamente la prestazione dei suoi, ammettendo le difficoltà incontrate nella prima frazione di gioco.

“Giocare la semifinale d’andata non è facile, non giochi libero e pensi alla gara successiva. Loro sono stati pericolosi, noi non siamo stati cattivi dopo il goal subìto. Poi grazie al pressing abbiamo recuperato diversi palloni, abbiamo mostrato più controllo e ci siamo ripresi giocando come sappiamo. La domanda è: al ritorno saremo la squadra del primo o del secondo tempo di stasera? Nel primo caso qualcosa potrebbe accadere, nel secondo allora andremo in finale”.

Il tecnico catalano ha commentato l’assenza di una vera punta nel suo sistema di gioco: quel ruolo lo ha svolto l’adattato Foden, comportandosi in maniera egregia.

“Se sento la mancanza di un vero attaccante? Sì, a volte sì… Ma il nostro è un modo di giocare che necessita molto controllo. Se giochiamo contro il PSG che sfrutta il contropiede con quei giocatori di qualità c’è poco da fare, sono diecimila volte migliori di noi. Dobbiamo portare la gara al nostro ritmo per cercare di bloccarla”.

C’è spazio anche per una citazione dedicata al cantautore Francesco De Gregori.

“Quando dico ‘la storia siamo noi’ sembro proprio De Gregori. A questi livelli bisogna andare sempre a mille all’ora, per tutti i novanta minuti: se si vuole conquistare la finale di Champions questo è un obbligo”.

Next Post

PSG-Manchester City 1-2: Marquinhos illude, De Bruyne e Mahrez rimontano

Mer Apr 28 , 2021
Va al Manchester City il primo atto della semifinale col PSG: vantaggio francese con Marquinhos, De Bruyne e Mahrez firmano la rimonta. Espulso Gueye.
P