Il ‘Papu’ Gomez sull’addio all’Atalanta: “Non si poteva andare avanti, non sono il colpevole”

Gomez sul divorzio con l’Atalanta: “Sto cercando di capire come sia successo, provo tristezza. Qualcuno voleva vedermi sparire in Arabia o MLS…”.

Una rottura improvvisa, che ha portato a un addio inaspettato. Tra l’ Atalanta e il ‘Papu’ Alejandro Gomez è finita a gennaio, con l’argentino che è volato in Spagna sposando il Siviglia.

L’ex capitano della Dea, a ‘Sky’, riavvolge il nastro al tormentato divorzio dal club di Percassi seguito ai dissapori con Gasperini.

“Sto cercando di capire come sia successo tutto questo, so di non essere il colpevole in questa storia. Non si poteva andare avanti così e ho preso la decisione giusta, sono contento e tranquillo per la scelta che ho fatto”.

Provo tristezza. Faccio fatica a guardare una partita dell’Atalanta. Mi fa male vedere i miei ex compagni. Sono felice per loro perché stanno facendo molto bene e so che squadra è, ma non riesco. Quindi oggi dico tristezza, spero che col passare del tempo ci possa essere altro”.

La scelta di Siviglia, per il ‘Papu’ Gomez, rappresenta anche una risposta a chi lo immaginava ormai agli sgoccioli della carriera.

“Avevo grandi offerte dalla MLS e dall’Arabia Saudita, con tantissimi soldi, ma non mi interessava. Sapevo che c’era gente che mi voleva vedere sparire in questi paesi, ma la mia priorità era il Siviglia e sono orgoglioso di essere finito qui”.

Next Post

Kovacic: "Porto? Attenzione, ha già eliminato la Juve..."

Mar Apr 6 , 2021
Il centrocampista croato lancia l'allarme in vista della gara di Champions contro i portoghesi
P