Il riscatto di Werner: il goal più importante dopo una stagione deludente

Il goal dell’attaccante tedesco fa dimenticare mesi di goal clamorosi sbagliati e tante occasioni sprecate: ora la finale e gli Europei.

Certo, il goal che ha deciso la sfida tra Chelsea e Real Madrid, portando i Blues in finale di Champions League, non è certo una realizzazione che passerà alla storia per il modo in cui è arrivato. Per un attaccante, però, serve essere al momento giusto e al posto giusto, con l’abilità di non sbagliare. Chiedere a Timo Werner.

Per Werner, il colpo di testa a porta vuota dopo la traversa colpita dal suo Chelsea, è una rete facile facile, ma in realtà non così tanto. Basti pensare che in stagione, infatti, il tedesco ha sbagliato reti incredibili sia con la casacca dei britannici, sia con quella della Nazionale tedesca. Non stavolta.

Mettendo la parte la rete che porta il Chelsea al derby britannico in finale di Champions, Werner è apparso più deciso, desideroso di dimenticare una prima stagione, lontano dalla comfort zone della Bundesliga, decisamente deludente.

Un goal annullato per fuorigioco, movimenti per andare incontro al pallone e attacchi pericosi per far girare la testa ai difensori del Real Madrid. Insomma, ora Werner può essere realmente un’arma in più per l’ultimo atto della Champions League.

Il 25enne ha segnato appena 12 reti in 47 presenze con il Chelsea nel 2020/2021, ma ha anche messo dentro quella probabilmente più importante della sua carriera. Ora per lui si aprono due mesi in cui dovrà per forza di cose alzare l’asticella: la finale prima e gli Europei poi, con la speranza di giocarsi la Coppa nella ‘sua’ Londra a luglio.

Il connazionale Tuchel a ben vedere non ha alzato i dati di Werner, che si è tenuto piuttosto costante sia con il tecnico tedesco, sia con Lampard. Le difficoltà a Londra sono però eguali per quasi tutti i nuovi arrivati, vedi Havertz e Ziyech: ciò nonostante, a fine mese tutti potrebbero ritrovarsi Campioni d’Europa. In attesa di provare a ripetersi poche settimane dopo.

 

Next Post

Zambrotta: “Mourinho? Lo critica chi non lo sopporta o non capisce di calcio”

Gio Mag 6 , 2021
“È tra i più vincenti e non si discute”, ha dichiarato l’ex difensore sul prossimo allenatore della Roma
P