Incubo Udinese: si teme la rottura del crociato per Braaf

I friulani tremano dopo il ko dell’attaccante olandese in allenamento. Sarebbe il quarto infortunio simile dopo Jajalo, Nestorovski e Pussetto.

Se tre indizi fanno una prova, non si può certo dire che l’ Udinese stia vivendo un periodo fortunato alla voce infortuni. In settimana, durante la fase di avvicinamento alla sfida di oggi contro la Juventus, Jayden Braaf si è fermato in allenamento accusando un problema al ginocchio.

Il calciatore olandese, sbarcato in quel di Udine con la formula del prestito dal Manchester City, ha rimediato quella che in apparenza sembrava essere soltanto una distorsione al ginocchio, ma gli esami strumentali a cui il classe 2002 si è sottoposto mercoledì avrebbero riscontrato un danno di maggiore entità.

Si tratterebbe, appunto, di una rottura del legamento crociato che, tuttavia, andrà verificata attraverso ulteriori accertamenti. Una notizia pessima arrivata soltanto pochi giorni dopo la gioia per il primo goal in Serie A realizzato nella campagna vittoriosa di Benevento .

Nel caso in cui venisse confermato il grave infortunio, per l’Udinese si tratterebbe del quarto caso simile occorso in questa stagione dopo i ko di Pussetto e Nestorovski, a completare un reparto avanzato letteralmente falcidiato. Senza dimenticare Jajalo, anch’esso vittima di una lesione al crociato patita lo scorso dicembre.

Con il problema al menisco che ha costretto ai box anche Deulofeu, le alternative in attacco per Luca Gotti sono praticamente ridotte al lumicino con i soli Okaka e Llorente uniche pedine a disposizione per questo rush finale di campionato. 

 

Next Post

La Juventus abdica: niente Scudetto nel 2020/2021, c'è la matematica

Dom Mag 2 , 2021
Dopo nove titoli di fila, la Juventus lascia il trono in favore, probabilmente, dell'Inter: a quattro giornate dal termine, c'è l'ufficialità.
P