Inter, Conte pregusta: “Stiamo per fare qualcosa di straordinario”

L’allenatore dell’Inter alla vigilia del Crotone, parla del momento generale: “Vogliamo essere ripagati del sudore e delle notti insonni”.

L’Inter vola verso lo Scudetto e già questa giornata, con una combinazione di risultati nemmeno troppo improbabile, potrebbe festeggiare la vittoria matematica del titolo.

Ci vorrà però prima di tutto la vittoria contro il Crotone. In sede di conferenza stampa, Antonio Conte ha presentato la partita contro i calabresi.

“I ragazzi sanno che dobbiamo fare l’Inter domani. Se pensiamo di fare qualcosa di diverso, ci saranno brutte sorprese. Dobbiamo avere rispetto del Crotone, loro saranno molto motivati, giocheranno contro la prima in classifica che sta cercando di vincere lo Scudetto. Ci vuole determinazione e ferocia.

L’importante è che questa annata finisca nella giusta maniera. Vogliamo essere ripagati del sudore e delle notti insonni. Quando ti avvicini al traguardo, devi essere bravo a gestire l’attesa. Non è facile però, penso che stiamo gestendo il tutto nella stessa maniera. Tutti qui alla Pinetina sanno che sta per accadere qualcosa di straordinario, dai giocatori agli impiegati della guardia”.

Antonio Conte ha parlato, brevemente però, anche della visita del presidente Steven Zhang, assente da molto tempo.

“Con il presidente c’è stato un semplice saluto, ha salutato anche i calciatori e ci ha detto buona fortuna. Lui sa benissimo che ancora non abbiamo vinto niente”.

Non sembra preoccupato dallo stanchezza dei suoi giocatori, l’allenatore dell’Inter:

“La stanchezza come c’è per noi, c’è per gli altri. Stiamo per fare qualcosa di straordinario e storico per il club. Non penso che ci dobbiamo soffermare sulla stanchezza. Se c’è qualcuno stanco me lo deve dire, che si siede in panchina”.

A inizio anno ho detto che la crescita dell’Inter passava dalla crescita singola di tutti i giocatori. Io penso che tutti quanti siano cresciuti, sotto tutti i punti di vista. La vittoria sulla Juve è stata la svolta della stagione? Penso che ci siano stati diversi punti chiave in questa stagione, non è una singola partita. Un altro momento cruciale è stato ad esempio quando abbiamo raggiunto il primo posto per la prima volta”.

Conte parla poi della condizione fisica dei due calciatori cileni, Arturo Vidal e Alexis Sanchez:

“Arturo ha avuto un contrattempo a livello di infortuni. Ha un sovraccarico al ginocchio operato e sta ritardando il tutto. Ancora non si sta allenando in gruppo, non è disponibile. Spero possa rientrare, sarebbe bello che tutti partecipassero. Sanchez? Tutti stanno contribuendo in maniera importante in questo percorso straordinario. Chiuso il mercato, si è tuffato anima e corpo nella squadra. Penso che sia contento, ha trovato un clima in cui tutti sono importanti. Un clima familiare”.

Conclusione finale sullo spirito che ha portato all’Inter in questi due anni.

“Alcuni preferiscono rimanere nella mediocrità e stare più tranquilli, non si hanno mal di testa e si dorme meglio. Ma qui c’è tanta gente che invece ha voluto seguire il mio percorso. L’Inter ha ritrovato credibilità in questi 2 anni. L’Inter ha ritrovato credibilità anche a livello internazionale. E’ stata sottovalutata la nostra finale di Europa League dell’anno scorso”.

Next Post

Nuovi contatti con Raiola per Kean e Donnarumma: le mosse della Juve

Ven Apr 30 , 2021
Nuovi contatti con Raiola per Kean e Donnarumma: le mosse della Juve
P