Inter-Milan, l’ultimo derby di Coppa Italia sorrise ai rossoneri: Cutrone a segno

25esimo confronto in Coppa Italia tra Inter e Milan: nel 2017 esultarono i rossoneri grazie a Cutrone e ad una super parata di Antonio Donnarumma.

I quarti di Coppa Italia ci offrono subito un piatto prelibatissimo come il derby tra Inter e Milan, il 25° in assoluto in questa competizione: il bilancio è a favore dei rossoneri con dieci successi, di fronte a sette affermazioni nerazzurre e sette pareggi.

L’ultimo confronto è datato 27 dicembre 2017, anch’esso valido per conquistare l’accesso alla semifinale: quello era il Milan di Gattuso, subentrato a Montella un mese prima, mentre l’Inter era guidata da Luciano Spalletti, alla sua prima stagione in Lombardia.

Fu un match soporifero, senza troppe occasioni da una parte e dall’altra: una di queste, in particolare, fu sventata ottimamente dall’insospettabile Antonio Donnarumma, schierato tra i titolari all’ultimo secondo dopo l’infortunio occorso a Storari durante il riscaldamento.

Il riferimento è al grande intervento sfoggiato sul tiro a botta sicura di Joao Mario, utile per trascinare l’incontro ai tempi supplementari. Peraltro, il più anziano dei Donnarumma detiene un record di cui andrà certamente fiero: è il primo portiere della storia del Milan a non subire goal nei primi 300 minuti in cui è stato chiamato in causa, avendo raccolto tre clean sheet in altrettante sfide.

Allora osservò un turno di riposo il fratello Gianluigi, il quale sarà assente anche stasera ma per scontare un turno di squalifica: al suo posto giocherà Tatarusanu, autore di un rigore parato nella fortunata lotteria andata in scena agli ottavi contro il Torino.

Non ci sarà nemmeno Patrick Cutrone, da tempo ceduto al Wolverhampton: fu proprio lui a siglare la rete decisiva allo scadere del primo tempo supplementare, sfruttando tutte le sue doti di rapace dell’area e approfittando di una disattenzione di Skriniar.

Stasera cambieranno molti interpreti, non le emozioni che da sempre accompagnano un confronto capace di conservare il suo fascino anche senza i tifosi sugli spalti.

Next Post

Serginho esalta Theo Hernandez: "Vedete esterni più forti di lui? Io no"

Mar Gen 26 , 2021
L'ex terzino Serginho presenta il derby: "Vinciamo noi. Scudetto? Il Milan ha più continuità". E su Theo: "Io più tecnico, lui più fisico: un mostro".
P