Julio Cesar individua il suo erede: “Brazão può diventare il più forte”

L’ex portiere dell’Inter rivive i derby passati: “Il rigore parato a Ronaldinho il momento più bello. Pronostico? Vinciamo 2-1”.

E’ arrivato il giorno del derby di Milano, valido per i quarti di finale della Coppa Italia: una sfida speciale per uno che ne ha giocati tanti come Julio Cesar, solo e rigorosamente in maglia nerazzurra.

La stracittadina milanese ha sempre avuto grande fascino per l’ex portiere brasiliano (ora Brand Ambassador dell’Inter e procuratore) che, intervistato da ‘La Gazzetta dello Sport’, ha rivissuto un paio dei migliori momenti riferiti alla gara in questione.

“Il primo resta indimenticabile per impatto e atmosfera. Avevo maglia e calzettoni gialli e i pantaloncini neri: vincemmo 3-2. Se devo scegliere ‘il momento’, il rigore parato a Ronaldinho”.

Tra i giovani estremi difensori in circolazione ce n’è uno ad attirare particolarmente l’attenzione di Julio Cesar: il connazionale Gabriel Brazão, di proprietà dell’Inter che lo ha ceduto in prestito all’Oviedo in Spagna.

“Premessa: mi parlano tutti benissimo di Filip Stankovic, che purtroppo non ho avuto il piacere di vedere dal vivo. Ma se alla sua età va già in panchina in Champions significa che ha qualcosa di speciale. Ma l’Inter ha già ‘in casa’ il nuovo Julio Cesar ed è Brazão. Ha le potenzialità per diventare il più forte al mondo”.

Il tifo di Julio Cesar sarà tutto per la squadra di Conte naturalmente.

“L’ultima volta ho perso la sfida dei pronostici con Kakà. Ma resto fiducioso: vinciamo 2-1″.

Next Post

Inter-Milan, l'ultimo derby di Coppa Italia sorrise ai rossoneri: Cutrone a segno

Mar Gen 26 , 2021
25esimo confronto in Coppa Italia tra Inter e Milan: nel 2017 esultarono i rossoneri grazie a Cutrone e ad una super parata di Antonio Donnarumma.
P