La FIFA si schiera contro la Superlega: “Non sarebbe riconosciuta”

Il massimo organo mondiale, la FIFA, ha emesso un duro comunicato: “Chi prenderà parte alla Superlega non participerà alle nostre competizioni”.

Quello della Superlega è un progetto del quale si parla da molto tempo nel mondo del calcio. Come noto, nell’idea di alcuni club, si tratterebbe di una competizione europea a numero chiuso e riservata ad un numero limitato di squadre, che andrebbe in qualche modo a ricalcare quella che è la tipologia dei tornei utilizzata per diverse discipline negli Stati Uniti.

Tale progetto ha suscitato molte discussioni nel corso degli anni, questo perché in molti hanno intravisto l’intenzione di alcuni top club di crearsi una sorta di competizione ‘elitaria’ che avrebbe potenzialmente anche causato minor interesse verso quelli che sono i campionati nazionali.

La FIFA, attraverso un duro comunicato, ha spiegato come tale competizione non sarebbe riconosciuta a livello internazionale.

“Alla luce delle recenti speculazioni appare sui media relative alla creazione di una ‘Superlega’ europea da parte di alcuni club europei, la FIFA e le sei confederazioni (AFC, CAF, Concacaf, CONMEBOL, OFC e UEFA) ancora una volta ribadiscono con forza che una tale competizione non sarebbe riconosciuta né dalla FIFA né dalle rispettive confederazioni. Di conseguenza, qualsiasi club o giocatore coinvolto in tale competizione non sarebbe autorizzato a partecipare a nessuna competizione organizzata dalla FIFA o dalla rispettiva confederazione”.

I calciatori che prenderebbero parte alla Superlega, verrebbero quindi automaticamente considerati non arruolabili per competizioni come i Campionati del Mondo. Ma c’è di più.

La FIFA, oltre a ricordare che il Mondiale per Club è l’unico torneo per club a livello mondiale ufficialmente riconosciuto, ha spiegato come le formula dei un’eventuale Superlega andrebbe a scontrarsi con quelli che sono i principi fondamentali del mondo del calcio.

“Merito sportivo, solidarietà, promozione, retrocessine e sussidiarietà, sono principi fondamentali del merito sportivo, sono le fondamenta della piramide calcistica che garantiscono al calcio un successo globale e sono, come tali, sanciti dalla FIFA e dagli statuti delle Confederazioni. Il calcio ha una lunga storia di successi grazie a questi principi. La partecipazione alle competizioni globali e continentali dovrebbe sempre essere guadagnata sul campo”.

Solo poche ore fa, le voci di un progetto Superlega che continuava a svilupparsi, si erano fatte più forti dopo la notizia della visita di Florentino Perez alla sede ufficiale della Juventus.

Next Post

Agnelli-Florentino pro Superlega, la FIFA avverte: "Esclusione dalle competizioni per chi vi parteciperà"

Gio Gen 21 , 2021
Agnelli-Florentino pro Superlega, la FIFA avverte: "Esclusione dalle competizioni per chi vi parteciperà"
P