La Juve è già alle spalle, Pioli: “Mi aspettavo questa risposta dal Milan”

Stefano Pioli commenta la vittoria ottenuta dal Milan contro il Torino: “Contento della prestazione, primo tempo di altissimo livello”.

Serviva una vittoria al Milan per mettersi alle spalle il ko patito contro la Juventus e per difendere il suo primato in classifica e la vittoria è arrivata, in maniera convincente, a San Siro contro il Torino .

I rossoneri si sono imposti per 2-0 grazie alle reti realizzate nel primo tempo da Rafael Leao e da Kessié.

Stefano Pioli , parlando ai microfoni di DAZN dopo il triplice fischio finale, ha commentato la prova della sua squadra ed ha parlato della possibilità di vedere in futuro Leao al fianco di Ibrahimovic in un attacco a due punte.

“Rafa è un attaccante. Può giocare da seconda punta o a sinistra, quello che conta è che continui ad avere intensità. Oggi è stato dentro la partita, ma non dimentichiamoci che è un ragazzo e che deve crescere ancora”.

Chi si aspettava una pronta risposta dal Milan non è rimasto certamente deluso.

“La cosa non mi ha sorpreso. Questo Milan è giovane e forte e mi aspettavo una risposta di questo tipo. Il primo tempo è stato di altissimo livello, nella ripresa invece è stato normale gestire e soffrire un po’. Sono molto soddisfatto della prestazione”.

Tra le pochissime note stonate di serata gli infortuni occorsi a Tonali e Diaz ed il giallo ‘pesante’ rimediato da Leao .

“Riguardo gli infortuni non so ancora nulla, ma mi auguro che non si tratti di cose gravi. Su Leao non credo assolutamente che ci fosse ammonizione. Mai visto un giallo così a metà campo”.

Domenica ci sarà Roma-Inter , una sfida d’alta classifica che interessa anche al Milan.

“Per chi tiferò? Noi volevamo giocare bene e vincere, per il resto ci piace vedere le belle partite e domani si sfideranno due squadre forti e di qualità guidate da due ottimi allenatori. Non è il momento di guardare alla classifica, dobbiamo solo pensare alla prossima gara”.

Il Milan ha ritrovato finalmente Ibrahimovic .

“Avevamo una programmazione chiara e lui l’ha accettata. Sapeva che se ieri avesse superato l’ultimo provino sarebbe stato a disposizione per un piccolo pezzo di gara. Adesso lui deve ritrovare la condizione e noi dobbiamo capire come gestirlo. Lui è sempre molto disponibile, troveremo la soluzione migliore. E’ forte in tutto quello che fa ed è uno stimolo per tutti. Speriamo che ritorni presto al massimo della forma”.

Next Post

Milan-Torino 2-0: i rossoneri ripartono, decidono Leao e Kessié

Dom Gen 10 , 2021
Il Milan si impone per 2-0 contro il Torino. A San Siro a decidere sono state le reti di Rafael Leao e Kessié.
P