La Stampa – Festa nella villa di McKennie: intervengono i Carabinieri

Alla festa nella villa di McKennie avrebbero partecipato venti persone, tra cui anche i compagni Dybala e Arthur. Violate le norme anti-Covid.

Un brutto episodio vede coinvolti tre giocatori della Juventus, protagonisti di una festa vietata in tempi di Covid. Il tutto, secondo quanto riporta ‘La Stampa’, sarebbe avvenuto ieri notte nella villa di Weston McKennie.

A scoprire la festa, intorno alle 23.30, un’auto del Radiomobile dei Carabinieri dopo che qualcuno aveva evidentemente segnalato un party, ovviamente non autorizzato, all’interno dell’abitazione del centrocampista statunitense.

Inizialmente i presenti, circa una ventina, si sarebbero rifiutati di aprire il cancello salvo tornare sui propri passi dopo una trattativa. All’interno della villa, oltre al padrone di casa, c’erano anche i compagni Dybala e Arthur.

Una volta dentro, i militari hanno riscontrato l’evidente violazione delle norme anti-Covid. I presenti quindi saranno tutti sanzionati, come previsto. Sanzione a cui per McKennie, Arthur e Dybala va aggiunta la multa che verrà comminata loro dalla società.

Next Post

Covid in casa Italia: positivi 4 membri dello staff

Gio Apr 1 , 2021
Quattro membri dello staff della Nazionale sono risultati positivi al Coronavirus: erano già stati isolati e non hanno preso parte a Lituania-Italia.
P