L’Italia di Mancini viaggia a ritmi da record: ora c’è Lippi nel mirino

Punti fatti, andamento in trasferta, gare senza subire goal: l’Italia di Mancini vola ed ora punta al record di imbattibilità di quella di Lippi.

Dal 10 settembre 2018 al 28 marzo 2021. Un arco di tempo di oltre due anni e mezzo, 930 giorni scanditi da ventiquattro partite senza sconfitte, da una qualificazione ai Campionati Europei ottenuta a ritmi da record e la sensazione di una crescita costante.

L’Italia di Roberto Mancini continua a correre forte e domenica sera, a Sofia, si è regalata un’ennesima prima volta: mai infatti la Nazionale, nel corso della sua storia, era riuscita a vincere in casa della Bulgaria.

Gli Azzurri si sono messi alle spalle un tabù nella seconda sfida di qualificazione ai Mondiali del 2022 ed ora hanno già nel mirino un nuovo primato ancora più importante: quello delle gare consecutive senza sconfitte.

La Nazionale di Marcello Lippi tra il 2004 ed il 2006 è riuscita a restare imbattuta per 25 partite, quella di Roberto Mancini per il momento si è spinta fino a 24. L’ultimo ko risale ad un Portogallo-Italia di UEFA Nations League, del settembre 2018 appunto, deciso da André Silva.

Da allora un percorso scandito da 19 vittorie e 5 pareggi e da tante gare finite con la porta inviolata, a dimostrazione del fatto che questa Nazionale può contare su una grande solidità difensiva. Nelle ultime 14 uscite i goal subiti sono stati appena 3, mentre il computo complessivo parla di 17 partite senza subire reti in 29 gare.

Numeri importanti confortati anche da un altro dato: mai una Nazionale Azzurra aveva subito così pochi goal in trasferta e da questo punto di vista Mancini, che può già vantare il record di punti fatti sulla panchina della Nazionale, ben 67 su 29, ha superato un primato che Ferruccio Valcareggi deteneva dal lontano 1974.

Le ultime 10 trasferte si sono d’altronde tradotte in 9 vittorie ed un solo pareggio, il tutto realizzando 22 goal a fronte dei 2 soli subiti.

La prossima sfida che attende gli Azzurri sarà appunto lontano dall’Italia e l’obiettivo è quello di non fermarsi. Mercoledì gli Azzurri saranno impegnati sul campo della Lituania ed i motivi per vincere vanno al di là dei semplici primati: c’è la possibilità di iniziare il percorso di qualificazione ai Mondiali con tre vittorie in altrettante uscite e quindi di mettersi nella migliore posizione possibile in vista dello scontro diretto in programma con la Svizzera a settembre.

Nel frattempo ci sarà da giocare un Campionato Europeo ed una UEFA Nations League da protagonista.

Next Post

Da Lovato a Louza e Vlahovic: le idee del Milan sul mercato dei giovani

Lun Mar 29 , 2021
Da Lovato a Louza e Vlahovic: le idee del Milan sul mercato dei giovani
P