Lituania-Italia 0-2: Sensi e Immobile, gli azzurri fanno tre su tre

Un lampo di Sensi e un rigore di Immobile regalano la terza vittoria su tre all’Italia. Lituania ko e Mancini da record: eguagliato Lippi.

L’Italia cala il tris, passa in casa della Lituania e prosegue la propria marcia a punteggio pieno in vetta al Girone C delle qualificazioni valevoli l’accesso alla Coppa del Mondo del 2022 in Qatar. Dopo un primo tempo sotto ritmo e sotto le aspettative, gli Azzurri tolgono il lucchetto alla partita ad inizio ripresa grazie al blitz vincente di Stefano Sensi appena entrato. Da quel momento è dominio totale, con Immobile che fallisce a più riprese il colpo del ko prima di trasformare il rigore dello 0-2 a tempo scaduto. Alla fine basta il minimo sforzo per non perdere la testa del girone e per proiettare Roberto Mancini nella storia: 25 partite consecutive senza sconfitte alla guida della nazionale, proprio come Marcello Lippi. Mica uno qualunque.

A Vilnius, l’Italia del “Mancio” mette nel mirino il Qatar e il suo illustre predecessore. Serve una vittoria per confermarsi a punteggio pieno all’interno del raggruppamento C che mette in palio il pass per il mondiale del 2022. Serve un altro risultato utile per eguagliare la striscia record di 25 partite senza sconfitte raggiunta dall’ex Ct. viareggino dal 2004 al 2006.

Di fronte all’ostacolo Lituania – sconfitta di misura dalla Svizzera nel match inaugurale – il tecnico jesino lancia dal primo minuto Bernardeschi ed El Shaarawy, chiamati a dare ampiezza ad un tridente che ha in Ciro Immobile il suo terminale. In difesa si registra il debutto di Toloi, mentre in mediana c’è l’altro atalantino Pessina.

La terza partita in sette giorni e il campo sintetico del LFF Stadium possono riservare insidie ma gli azzurri – oggi in completo bianco – prendono da subito in mano il pallino del gioco. I primi tentativi nostrani arrivano allo scollinare del 5’ con il doppio fendente sull’asse Pellegrini-Palmieri: Svedkauskas c’è.

L’Italia tesse sapientemente la tela, cercando a più riprese le corsie laterali, ma fatica più del dovuto a trovare ritmo e combinazioni per scardinare la trincea lituana, votata al puro contenimento. E’ un giro palla sterile e raramente verticale quello inscenato dalle seconde linee italiane, visti i ben dieci cambi rispetto alla campagna trionfale bulgara.

A sette dal break doppia chance non sfruttata da El Shaaraway che non arriva sul cross di Bernardeschi, prima di mancare la porta da due passi su invito di Pessina. La trova eccome, invece, Emerson Palmieri con il seguente bolide mancino sventato in angolo dal grande intervento di Svedkauskas.

Agli archivi finisce un primo tempo senza emozioni. Nella ripresa Mancini cambia subito le carte in tavola inserendo Chiesa al posto di El Shaarawy. Esce anche Pellegrini, rilevato da Sensi. Mosse che sorridono, perché dopo appena due minuti è proprio il centrocampista dell’Inter ad infilare in buca d’angolo il pallone che stappa la partita.

Si iscrive alla contesa anche Ciro Immobile vicino al raddoppio in due frangenti ravvicinati. Frame che si ripete anche al 63’ ma è ancora l’estremo difensore lituano a sbarrare la strada all’attaccante napoletano. A venti dal traguardo, cioccolatino di Spinazzola per la testa del solito Ciro nazionale: palla in out di un soffio. 

Gli Azzurri non la chiudono e per poco non la pagano a carissimo prezzo sulla zampata di Eliosius, provvidenzialmente schermato da Donnarumma. E’ l’unico pericolo corso dalla truppa tricolore che, nel finale, anestetizza le operazioni e trova il punto della sicurezza grazie al calcio di rigore conquistato al fotofinish da Barella: questa volta Immobile non perdona e dagli undici metri fissa il definitivo 0-2. 

IL TABELLINO E LE PAGELLE  

LITUANIA-ITALIA 0-2

MARCATORI: 47′ Sensi, 94′ rig. Immobile

LITUANIA (4-3-2-1): Svedkauskas 6.5; Mikoliunas 5.5 (Gaspuitis 6), Beneta 5.5, Girdvainis 6, Vaitkunas 5.5; Dapkus 5.5, Simkus 6 (83’ Petravicius s.v.), Slivka 6; Novikovas 5.5, Sirgedas 5 (58’ Eliosius 6); Cernykh 5.5 (74’ Kazlauskas 5). Ct. Urbonas.

ITALIA (4-3-3) Donnarumma 6.5; Toloi 6, G. Mancini 6.5, Bastoni 5.5 (89′ Acerbi s.v.), Emerson Palmieri 6 (56’ Spinazzola 6.5); Pessina 5.5 (62’ Barella 6), Locatelli 6.5, L.Pellegrini 5.5 (46’ Sensi 7); Bernardeschi 6.5, Immobile 6, El Shaarawy 5 (46’ Chiesa 6.5). Ct. R. Mancini.

Arbitro: Raczkowski (POL)

Ammoniti: Pellegrini (I), Simkus (L), Pessina (I), Vaitkunas (I), Locatelli (I)

Espulsi: nessuno

Next Post

Focolaio Covid, l'ASL mette l'Empoli in quarantena

Gio Apr 1 , 2021
L'ASL Toscana ha posto in quarantena tutti i componenti del gruppo squadra fino al 7 aprile: chiesto il rinvio di Cremonese-Empoli ed Empoli-Chievo.
P