Napoli contattato per la Superlega? De Laurentiis cade dalle nuvole: “Dormivo”

Il presidente azzurro ha smentito di essere stato avvicinato dalla JP Morgan per la Superlega. La Roma annuncia ufficialmente di essere contraria.

Per forza di cose, la Superlega sta monopolizzando le notizie riguardanti il mondo del calcio. Dodici squadre in un nuovo torneo parzialmente chiuso, quelle con il maggior numero di tifosi (o quasi) per rivoluzionare il mondo del pallone. Oltre le squadre fondatrici, anche alcune invitate a farne parte.

Tra queste, secondo le ultime indiscrezioni, anche il Napoli di Aurelio De Laurentiis. La società azzurra sarebbe la quarta italiana dopo le fondatrici Juventus, Inter e Milan. Il presidente partenopeo ha però smentito a suo modo di essere stato contattato dalla JP Morgan, multinazionale statunitense dietro alla montagna di denaro per le squadre di Superlega.

Via twitter, De Laurentiis ha commentato così le voci:

“JP chi? La scorsa notte dormivo”.

Da canto suo, la Roma ha invece escluso la possibilità di entrare nella Superlega, declineando eventuali inviti, che secondo alcuni sarebbero già giunti nella Capitale:

“L’AS Roma è fortemente contraria a questo modello “chiuso”, perché totalmente in contrasto con lo spirito del gioco che tutti noi amiamo. Certe cose sono più importanti del denaro e noi restiamo assolutamente impegnati nel calcio italiano e nelle competizioni europee aperte a tutti.

Non vediamo l’ora di continuare a lavorare con la Lega Serie A, la Federazione Italiana, l’ECA  e l’UEFA per far crescere e sviluppare il gioco del calcio in Italia e in tutto il mondo. I tifosi e un calcio accessibile a tutti sono al centro del nostro sport e questo non deve essere mai dimenticato”.

Oltre alle già citate Juventus, Inter e Milan, sono presenti nella Superlega Atletico Madrid, Barcellona, Real Madrid, Arsenal, Tottenham, Chelsea, Manchester United, Manchester City e Liverpool. Alcune britanniche sarebbero perà dubbiose in seguito al polverone sollevato, che ha visto intervenire tutte le maggiori cariche istituzionali del calcio e soprattutto della politica.

Saranno ore pregne di comunicati, attacchi e accuse nel mondo del pallone, globalmente come non avveniva da tempo. Le prossime settimane definiranno la situazione per il 2021/2022, con la Superlega realmente esistente alla pari degli altri grandi tornei nazionali e continentali? Milioni di fans in attesa di capire.

Next Post

Guardiola: "Dubbi sulla Superlega ma anche l'UEFA ha fallito"

Mar Apr 20 , 2021
Ecco le parole del tecnico del City in conferenza stampa
P