Paratici lo spiega: “Il salario di Ronaldo va al di là di come gioca”

Il dirigente bianconero ha parlato del presente e del futuro legato al bianconero: “Di comune accordo non gioca contro l’Atalanta”.

Fuori dalla Champions, a distanza elevata dal primo posto occupato dall’Inter, la Juventus deve fare i conti con una stagione difficile. Nonostante la Supercoppa Italiana conquistata e la finale di Coppa Italia da disputare, l squadra bianconera è andata al di sotto delle aspettative.

Tra i giocatori maggiormente contestati da media e tifosi lo stesso Cristiano Ronaldo, nonostante l’attuale primo posto nella classifica marcatori. Sotto contratto fino al 2023, l’attaccante bianconero dovrebbe comunque essere confermato come fuoriclasse dell’attacco anche nella prossima annata.

Per Paratici, che ha parlato a Sky prima della sfida contro l’Atalanta, non c’è nessun problema. Sopratutto relativamente all’ingaggio da 31 milioni annuali:

“Non è solo calciatore, non solo un atleta, non solo uno sportivo, ma sia un personaggio a tutto tondo, di più alto livello, di più alto lignaggio, e credo che il suo salario comprenda tante cose che vanno al di là delle reti che fa, come gioca, ma soprattutto per quello che rappresenta per un club che lo tessera, per milioni e milioni di tifosi.

“Credo ci siano ricerche che dicono che è la persona più conosciuta nel mondo, da questo ne conseguono tutta una serie di considerazioni, quindi è un discorso a parte, come per pochi personaggi pubblici, non solo sportivi, che ci sono…io li chiamo personaggi planetari che vanno al di fuori di una logica di calcio, di sport”.

Cristiano Ronaldo, tra l’altro, è indisponibile per la sfida di Bergamo:

“Ha giocato tantissime gare, tra l’altro doveva fare una gestione diversa in Nazionale, poi ha dovuto giocare perchè il Portogallo doveva vincere anche la terza partita di qualificazione, per qualificarsi ai mondiali. Si è allenato anche questa settimana, ieri sentiva un po’ carico ai flessori, quindi di comune accordo si è deciso che fosse la cosa migliore che stesse a riposo”.

Appuntamento per il turno infrasettimanale contro il Parma.

Next Post

Koulibaly-Lukaku, sfida nella sfida in Napoli-Inter

Dom Apr 18 , 2021
Nel big match della 31ª giornata spicca il duello tra l'attaccante belga e il difensore senegalese
P