Pessina rivela: “Ero a Madrid per Inter-Bayern, sognavo di giocare la Champions”

Matteo Pessina in conferenza stampa ha svelato: “Papà dieci anni fa mi ha portato a vedere la finale dell’Inter con il Bayern, ero qui a Madrid”.

Si tratta senza dubbio della rivelazione stagionale dell’Atalanta. Matteo Pessina domani sarà quasi sicuramente uno dei titolari che proveranno l’impresa contro il Real Madrid.

Oggi ha parlato in conferenza stampa al fianco di Gian Piero Gasperini, rivelando un aneddoto che riguarda la sua vita da ragazzino, quando sognava di diventare un calciatore affermato.

“Partite di questo livello sono il sogno di ogni giocatore, poterla giocare è il coronamento di un sogno. Papà dieci anni fa mi ha portato a vedere la finale dell’Inter con il Bayern, ero qui a Madrid e sognavo di poter giocare una finale o la Champions in generale. Ma quando ti ritrovi dentro a queste situazioni, l’emozione ti passa e diventa una partita di calcio contro undici uomini. Affronteremo questo match come tutte gli altri”.

Insomma, Pessina dimostra tantissima maturità e anche uno spirito di appartenenza molto forte con questa Atalanta.

Vedo il mio futuro ancora a Bergamo con la maglia dell’Atalanta. Questa squadra mi sta facendo crescere parecchio, vedo un bel futuro insieme e si può fare ancora tanto. Lo vediamo come un bel punto di partenza, è qualcosa di importante”.

Infine, non ha dubbi Pessina su quale sia il giocatore più decisivo nel Real Madrid, dal suo punto di vista di centrocampista centrale.

Toglierei a loro Toni Kroos, è un punto di riferimento. Da lui passa tutto: non si vede molto in avanti, ma dà l’equilibrio giusto a questa squadra”.

Next Post

Luis Enrique: "Ramos al Mondiale 2026? Può farcela..."

Lun Mar 15 , 2021
Il ct della Spagna sulla stella del Real
P