Pirlo incontentabile: “Peccato non averla chiusa nel primo tempo”

Andrea Pirlo commenta il successo con la Sampdoria: “L’abbiamo tenuta in bilico”. Sul mercato: “Mai pensato di prendere per forza una quarta punta”.

La Juventus c’è. E dopo il Bologna batte anche la Sampdoria, confermando di essersi ripresa piuttosto bene dalla batosta in casa dell’Inter. Gara, quella vinta al Ferraris, commentata da Andrea Pirlo ai microfoni di ‘Sky Sport’ al termine della partita.

“Peccato non averla chiusa nel primo tempo, potevamo andare sul 2-0 e l’abbiamo tenuta in bilico. Poi abbiamo gestito bene il risultato”.

Cristiano Ronaldo non è andato a segno.

“Ma per noi non è importante che segni sempre, l’importante è che si vinca. Questa sera ha fatto un bell’assist per il secondo goal e a noi va bene così”.

Pirlo elogia quindi la fase difensiva della Juventus.

“Noi lavoriamo dall’inizio dell’anno sull’aggressione immediata. Se i difensori difendono bene significa che c’è una buona pressione di attaccanti e centrocampisti. Sia Chiellini che Bonucci hanno fatto benissimo per tutta la partita”.

Capitolo mercato: la quarta punta voluta dalla Juventus, alla fine, non dovrebbe arrivare.

“Ma noi non abbiamo mai pensato di dover prendere per forza un attaccante. Abbiamo Chiesa e Kulusevski che possono farlo. Se fosse capitata l’occasione l’avremmo colta, ma siamo contenti dei giocatori che abbiamo”.

Inizia a vedersi la Juventus di Pirlo?

“Piano piano stiamo crescendo. Non è facile, non abbiamo fatto la preparazione e le partite ufficiali era come se fossero delle prove. Ora abbiamo trovato una nostra fisionomia”.

Che valore ha Inter-Juventus di Coppa Italia, in programma martedì sera?

“Importante, è una semifinale di coppa e un obiettivo a cui teniamo molto. Non pensiamo alla partita di qualche settimana fa, ma alla prossima. Capita di avere una serata no, ma dalla Supercoppa siamo ripartiti alla grande”.

Next Post

Napoli, Mertens rientra in Belgio: riabilitazione per la caviglia

Sab Gen 30 , 2021
Dries Mertens rientra in Belgio per un'altra fase di riabilitazione per la caviglia: è quella infortunata dalla partita contro l'Inter.
P