Prandelli sulle sue dimissioni: “Ricostruzioni inventate di fatti mai esistiti”

L’ex tecnico della Fiorentina, Cesare Prandelli, interviene dopo le tante voci circolate negli ultimi giorni: “E’ stato oltrepassato il limite”.

Un addio triste per motivi personali che ha lasciato dietro di sé una scia di interrogativi che in molti non sono evidentemente riusciti a comprendere, tanto che nei scorsi giorni si sono moltiplicate le ‘fake news’ che hanno dato a tutta la vicenda un tono quasi surreale.

Cesare Prandelli, a cinque giorni dalle dimissioni dal ruolo di tecnico della Fiorentina, ha voluto smentire le tanti voci che hanno tra l’altro hanno parlato anche di profondi dissidi con alcuni giocatori e di litigi che sono sfociati anche in confronti molti duri.

Lo ha fatto attraverso una dichiarazione rilasciata all’ANSA.

“Sono passati pochi giorni da una mia decisione sofferta, molto dolorosa, e mi accorgo che probabilmente qualcuno non ha capito il vero senso del mio gesto. Sicuramente una minoranza ma non per questo meno importante, sta riempiendo i canali social di nefandezze, ricostruzioni inventate di fatti mai esistiti”.

Secondo l’ex allenatore della Fiorentina ci sono dei limiti che non andrebbero mai oltrepassati, cosa che invece è stata fatta con ricostruzioni fantasiose che sono circolate da più parti.

“Bisognerebbe stigmatizzare e non dare risalto alla pochezza di spirito dei cosiddetti ‘odiatori da tastiera’, ma c’è un limite e questo limite è stato oltrepassato. Lo devo alla mia famiglia, al club ma soprattutto ai miei calciatori che mai, dico mai, mi hanno mancato di rispetto o hanno avuto comportamenti offensivi nei miei confronti”.

Prandelli, che si era congedato dalla Fiorentina con una lettera con la quale aveva spiegato la sua scelta, ha invitato tutti a non credere a determinate voci.

“Mi appello alla responsabilità di tutti credete alle verità e non correte dietro a fenomeni senza moralità e etica del vivere civile”.

Next Post

Portogallo, Fernando Santos rivela: "L'arbitro mi ha chiesto scusa"

Dom Mar 28 , 2021
Il commissario tecnico del Portogallo rivela il dialogo a fine partita: "L'arbitro si è scusato e ho grande rispetto per lui".
P