Premier League, Gotze rimpiange di non essersi trasferito al Liverpool

Il campione del mondo 2014 con la Germania rimpiange di non aver accettato la proposta di Klopp, che nel 2016 lo aveva chiamato ad Anfield.

Mario Gotze riconosce di aver sbagliato a rifiutare il trasferimento a Liverpool dopo aver lasciato il Bayern Monaco nel 2016, quando i Reds erano all’inizio della loro ricostruzione sotto la guida di Jurgen Klopp.

Gotze è tornato in Bundesliga questo mese, unendosi all’ Eintracht Francoforte , vincitore dell’ Europa League , dopo aver trascorso due stagioni con i giganti della Eredivisie , il PSV Eindhoven.

Il centrocampista, che ha segnato il gol decisivo nella finale della Coppa del Mondo 2014 tra Germania e Argentina, era diventato uno dei giocatori più ambiti al mondo nel corso dei quattro anni spesi con il Borussia Dortmund di Klopp tra il 2009 e il 2013 , vincendo due titoli della Bundesliga e raggiungendo una finale di Champions League.

Dopo essersi trasferito dal BVB ai rivali del Bayern Monaco , dove ha segnato 36 gol in 114 presenze, Gotze è stato preso di mira dai Reds nel 2016 e ora ammette che un trasferimento ad Anfield avrebbe giovato alla sua carriera.

“Il Liverpool era arrivato ottavo nella prima stagione con Jurgen  (2015-16) e non si era qualificato per la Champions League “, ha ricordato in un’intervista alla Bild . “Anche negli anni precedenti non era un club che giocava sempre al vertice. Il Dortmund aveva precedentemente disputato una stagione di vertice sotto la guida di Thomas Tuchel, il BVB era in ascesa. Jurgen stava ancora costruendo qualcosa. Col senno di poi bisogna dire che il Liverpool sarebbe stato meglio”.

Klopp , boss dei Reds,  ha vinto sei trofei durante la sua permanenza nel club del Merseyside , tra cui una Premier League (dopo 30 anni di attesa) e una Champions League, la prima dal 2005.

Next Post

Verona, Djuric: "Hellas grande opportunità"

Mer Lug 6 , 2022
L'ex Salernitana: "Sono sicuro di essere arrivato in un'ottima società, organizzata, che ha basi solide e che mi ha fatto immediatamente una buona impressione".
P