“Progetto respinto”: Bayern e Borussia Dortmund non parteciperanno alla Superlega

Il Dortmund sostiene la decisione dell’ECA di portare avanti la riforma della Champions e rivela che anche il Bayern è d’accordo: niente Superlega.

L’uragano Superlega si è abbattuto sul calcio. E ora, mentre dubbi e interrogativi iniziano a scorrere come fiumi, ci si chiede quali club si uniranno ai 12 fondatori. Un elenco da cui, apparentemente, si possono depennare i nomi di Borussia Dortmund e Bayern Monaco.

Come comunicato ufficialmente dal club giallonero sul proprio sito ufficiale, né il BvB né il Bayern parteciperanno alla neonata Superlega. Anzi, il mirino è sempre puntato sulla riforma della Champions League, argomento all’ordine del giorno – almeno prima che l’annuncio di ieri sconvolgesse il mondo del calcio – nella riunione odierna del Comitato Esecutivo dell’UEFA.

“I membri del Consiglio d’Amministrazione della European Club Association (ECA) – sono le parole del CEO Hans-Joachim Watzkesi sono riuniti per una conferenza virtuale domenica sera, confermando che la decisione del Consiglio di venerdì scorso è ancora valida. Ciò significa che i club vogliono attuare la prevista riforma della Champions League. L’opinione dei membri del Consiglio di Amministrazione dell’ECA era chiara: il progetto per la fondazione della Superlega è stato respinto.

Entrambi i club tedeschi rappresentati nel consiglio di amministrazione dell’ECA, il Bayern e il Borussia Dortmund, hanno rappresentato un punto di vista congruente al 100% in tutte le discussioni”.

Secondo ‘Sky Sport Deutschland’, un altro club della Bundesliga avrebbe deciso di declinare l’invito a far parte della Superlega: il Lipsia.

Next Post

Ramón Calderón: "Mourinho? Presto tornerà a vincere"

Lun Apr 19 , 2021
L'ex presidente del Real Madrid commenta l'esonero del portoghese da parte del Tottenham
P