Supercoppa alla Juve, Pirlo caccia l’orgoglio: “I risultati parleranno per me”

Pirlo si scrolla di dosso San Siro e alza il primo trofeo da allenatore: “Dopo Inter-Juve non meritavamo tutte queste critiche, il gruppo mi segue”.

Dopo il brutto ko di San Siro con l’Inter, la Juventus si rialza e conquista la Supercoppa battendo il Napoli. Gongola Andrea Pirlo, vincitore del suo primo trofeo da allenatore.

Alla ‘Rai’, il tecnico bresciano si è scrollato di dosso i malumori seguiti alla sconfitta coi nerazzurri e si gode il trionfo di Reggio Emilia.

“E’ una grande gioia, alzare il primo trofeo da allenatore è qualcosa di diverso, ancora più che da giocatore, perchè sei al comando di una squadra importante e di un club storico. Era importante vincere soprattutto dopo la sconfitta con l’Inter, dovevamo mostrare il nostro orgoglio”.

“Non siamo quelli visti a Milano e volevamo dimostrarlo. Quando entri in campo così, è più facile portare a casa la vittoria. Gattuso? Mi spiace per lui, ma mi porto a casa la Coppa”.

Pirlo rassicura sulla bontà del progetto.

“Stiamo cercando di portare avanti questa idea di gioco, ma domenica dopo domenica mancano calciatori per infortunio o per colpa della pandemia. Non è facile mandare in campo gli stessi, ma il gruppo mi segue: non meritavamo tutte queste critiche”.

L’allenatore della Juve gonfia il petto.

“E’ facile portarti su e poi farti cadere in un attimo. Ho vissuto una carriera lunga, fatta anche di alti e bassi, io lavoro ogni giorno: ho una squadra forte, un club solido e lavoro con le idee che ho in testa. Se penso di dare fastidio? Quando dal nulla alleni la Juventus è una cosa normale, i risultati parleranno per me e per la squadra. Giovane Maestro? Tra qualche anno potremo dirlo…”.

Elogi a Cuadrado e Arthur.

“Juan per fortuna è stato asintomatico e a casa ha lavorato bene, pensavamo durasse meno e invece ha tenuto fino al 95′: complimenti. Arthur veniva da inattività col Barcellona, poi si è ambientato e ha preso una botta tremenda con l’Atalanta. Ha dimostrato il suo valore, ce lo teniamo stretto”.

Infine una battuta su Mandzukic, ex compagno di Pirlo, appena approdato al Milan.

“Penso abbiano fatto un affare. Hanno preso un giocatore con caratteristiche definite, può far bene”.

Next Post

Juventus-Napoli 2-0: Cristiano Ronaldo-Morata, la Supercoppa è bianconera

Gio Gen 21 , 2021
La Juventus conquista la nona Supercoppa Italiana della propria storia grazie a Ronaldo e Morata. Insigne calcia fuori il rigore del possibile 1-1.
P