Tebas chiude la porta ad Haaland e Mbappé: “In Spagna? Sì, per giocare a golf…”

Il presidente della Liga smorza le voci su Haaland e Mbappè, da tempo accostati a Real Madrid e Barcellona: “La vedo molto difficile”.

Erling Haaland e Kylian Mbappè nella Liga? Uno scenario intrigante, una tentazione fortissima, ma al momento una pura e semplice suggestione. Il presidente Javier Tebas, intervenuto nel corso di una conferenza stampa andata in scena a Siviglia, ha smorzato gli entusiasmi circa l’approdo dei due enfant prodige del calcio mondiale nella massima serie spagnola:

“Vengono Haaland e Mbappé in Liga? Per giocare a golf, sì. La vedo molto difficile. Non so come, facendo magie? Una squadra come il Barcellona deve vendere molti giocatori per poter portare una stella. Barça e Real Madrid sono gli unici due che oggi possono arrivare a certe cifre. Escludo grandi acquisti quest’estate, potrebbero essercene di eccezionali perché c’è un’uscita. Non si può dire che Mbappé o Haaland arriveranno, o che che Messi resterà, questo è impossibile. La crisi è globale”

Nel corso del medesimo intervento, inoltre, il massimo dirigente della Liga ha esposto la sua idea a proposito della potenziale partenza di Leo Messi, che in estate potrebbe lasciare Barcellona:

“Dopo la partenza di Cristiano Ronaldo, in che modo quella di Messi influenzerà la Liga? Neymar è già partito e non ho visto che il campionato francese è stato inserito nella super élite. Cristiano è andato via e la Serie A, che sta per annunciare il risultato di un report internazionale fatto in questi mesi, vi anticipo che annuncerà una perdita di 150 milioni su 350”.

Next Post

Il piano di Dalot per il Milan: "Se vinciamo le ultime dieci, sarà Scudetto"

Mer Mar 24 , 2021
Il terzino del Milan Diogo Dalot tra Scudetto e primo anno in Italia: "Ibrahimovic come un padre, che bravo Bennacer".
P