Tudor al veleno: “Pirlo mi ha trattato come l’analista, ma io sono un allenatore”

Tudor torna sul suo ultimo anno alla Juventus da assistente di Pirlo: “Trattava me come Baronio e l’analista. Non farò mai più il vice”.

Le esperienze passate possono indirizzare il futuro professionale di un allenatore. Così è accaduto a Igor Tudor , lo scorso anno assistente di Andrea Pirlo alla guida della Juventus . Una stagione difficile sotto tanti punti di vista, come ha rivelato l’ex difensore in un’intervista a Sportske novosti :

“Pirlo mi ha chiamato, con Nedved che era accanto a lui. Mi ha offerto il posto da assistente e ho accettato, perché era la Juve. Oltre a me, Pirlo ha preso anche Roberto Baronio che è un suo amico e un analista (Gagliardi ndr). Ci ha trattati tutti allo stesso modo: non era giusto, perché io sono un allenatore”.

Il tecnico ha poi commentato l’andamento stagionale della Juventus, ricco di alti e bassi:

“È stata dura, ma alla fine siamo riusciti a qualificarci per la Champions e abbiamo vinto la Coppa Italia. Nonostante questo, ci hanno mandato via. Mi sono detto che, dalla prossima stagione, non sarò più il vice di nessuno”.

Un’ambizione legittima quella di Tudor che si è già seduto da primo allenatore sulle panchine di Hajduk Spalato, PAOK, Karabukspor, Galatasaray e Udinese . Una nuova chance potrebbe arrivare da Verona , con l’Hellas che ha pensato a lui come sostituto di Ivan Juric. Sulla possibilità di allenare i gialloblù, l’ex tecnico bianconero si è espresso senza mezzi termini:

“Sarebbe bello”.

Next Post

Agüero in nazionale: "Qualificazioni sudamericane come la Premier League"

Mer Giu 2 , 2021
Il neo-centravanti del Barcellona arriva in Argentina prima della sfida alla Colombia valida per le qualificazioni mondiali
P